Tempura ricetta: come preparare la pastella

La frittura più leggera e delicata arriva dal Giappone. Permette di ottenere verdure e pesce croccanti e gustosi ma non unti. Come? Ecco tutti i trucchi.

Quando si dice fritto in questo mondo di healty food e vegan bowl, la reazione non è delle migliori ma diciamocelo, chi non sa resistere a un buon fritto?
E il modo migliore per cucinare un fritto davvero leggero, croccante e irresistibile è il tempura pastella giapponese molto più digeribile e sana.

Dall’antipasto al dolce con il frigo vuoto

Come preparare la pastella tempura

  • La ricetta originale prevede solo due ingredienti: acqua gassata e farina.
  • La farina da usare è preferibilmente quella di riso ma va bene anche la farina 00 o meglio ancora un mix delle due per ottenere un risultato ancora più croccante.
  • L’acqua deve essere frizzante e freddissima.
  • É infatti il fortissimo shock termico tra la pastella ghiacciata e l’olio a 180 °C il segreto per una pastella che “avvolge” il cibo consentendogli di cuocere in maniera uniforme ma protetto dall’assorbimento dell’olio.
  • Non bisogna miscelare bene il composto perché, sembrerà strano, l’obiettivo è quello di ottenere una pastella granulosa per rendere la frittura più croccante.
  • L’impasto deve riposare in frigo almeno un quarto d’ora.

Tempura ricetta

Ingredienti:

  • 50 gr farina 00
  • 50 gr farina di riso
  • 200 gr acqua freddissima gasata
  • Ghiaccio qb
  • 1 litro olio di sesamo o in alternativa di semi di girasole
  • Gamberi e calamari
  • ½ chilo abbondante di verdure di stagione a vostra scelta, per esempio:
  • Melanzane
  • Zucchine
  • Zucca
  • Carote
  • Carciofi
  • Broccoletti
  • Fagiolini
  • Funghi
  • Patate dolci

Preparazione della tempura

  • Innanzitutto preparate le verdure e i pesci: pulite, lavate, tagliate e asciugate tutto molto bene.
  • Mettete in frigorifero per almeno mezz’ora.
  • Versate l’olio in un tegame dai bordi alti o meglio ancora in un wok, e portatelo a180 °C.
  • Come capire se è in temperatura? Versate una goccia di pastella nell’olio e se va a fondo e poi riemerge sfrigolando è in perfetta temperatura, se invece comincia a sfrigolare appena tocca la superficie significa che l’olio è troppo caldo.
  • Intanto preparate il necessario per la pastella: riempite una ciotola grande, meglio se di metallo, con acqua freddissima e ghiaccio e un’altra più piccola al suo interno come per fare un bagnomaria.
  • Setacciate le due farine all’interno della ciotola piccola.
  • Versate a filo l’acqua fredda e mescolate con le bacchette fino ad avere una a pastella un po’ densa, appiccicosa e granulosa.
  • Lasciatela riposare in frigo.
  • Passate le verdure in un po’ di farina di riso, quindi tuffatele nella pastella e immergetele immediatamente nell’olio a temperatura. Quando sono dorate scolatele su carta assorbente.

Il tempura si serve accompagnato da una salsa sapida e leggermente acidula che si può fare miscelando la salsa di soia con qualche goccia di aceto di mele e una goccia di olio di sesamo.

Gustate i vostri broccoletti in pastella ancora caldi, croccanti e puciateli nella salsina…una delizia!

Fonte foto: Pexels / Pixabay

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp