libri

#WORLDBOOKDAY: e tu che libro stai leggendo?

Il 4 marzo si festeggia la Giornata Mondiale del Libro e, in piena pandemia, il libro torna più che mai a essere un fedele compagno per evadere, crescere ed emozionarsi. Una scelta valida per scovare un nuovo titolo è quella di affidarsi a dei book influencer. Ma attenzione che siano fidati!

La zona grigia dei libri esiste, ecco perché

Voi che tipo di persone siete? Quelle che riescono a distinguere e categorizzare tutto, per cui esiste un giusto e uno sbagliato, senza terra di mezzo? È tutto bianco o nero? Niente sfumature di grigio? Niente fumo di Londra? Talpa? Tortora?

Libri che mettono di buon umore per la fine delle vacanze

Le vacanze stanno finalmente arrivando, quest’anno in cui è tutto strano anche loro lo saranno. Per la maggior parte di noi un po’ arrangiate, trascorse principalmente tra seconde case e a scrocco da amici. Ma, parlo personalmente, non essere a Milano e non dover accendere il computer è vacanza, ovunque sia.

Il decalogo dei libri per apparire

In questo periodo strano le librerie sono diventate co-protagoniste delle nostre vite, ne abbiamo viste di immense, di striminzite, di ordinate, di disastrose senza capo né coda.

Ecco perché dovresti rileggere un libro che ti faceva impazzire da giovane

Durante una cena tra amiche, complice una canzone di dieci anni prima, si è scatenato un fiume di ricordi: i jeans a vita bassa (prego perché non ritornino più), Zelig su Canale 5 con Vanessa Incontrada, danze scatenate al ritmo di Rock this party e When love takes over, per tutte gli stessi frammenti di adolescenza ancora tutta da vivere.

Dimmi come sistemi i tuoi libri e ti dirò chi sei

In un lettore appassionato si nasconde spesso un animo da collezionista: una persona che prova una certa gioia nell’acquistare un libro, leggerlo e poi riporlo in libreria (da mostrare con fare non tattico durante le videochiamate che contano).

Se un libro non ti piace, lo finisci oppure no?

Se le persone non sono tutte uguali e i lettori sono persone (quasi in via d’estinzione, ma questa è un’altra storia), allora i lettori non sono tutti uguali. Alcuni sono in grado, mostrando perseveranza e resistenza stoica, di terminare un libro anche quando, come è possibile che avvenga, questo non sta piacendo.