Fregola in brodo: la ricetta

La fregola è una specialità sarda, ideale per realizzare piatti veloci e saporiti, adatti sia agli adulti che ai bambini. In questa versione la proponiamo in brodo di carne, un modo semplice e veloce per “riciclare” un brodo avanzato o già pronto, oppure realizzarlo senza troppe difficoltà.
brodo di fregola ricetta autentica sarda

Parliamo di fregola sarda, sull’isola chiamata anche fregula: è un formato di pasta di grano duro, di piccole dimensioni, e prodotta in tutte le zone della Sardegna, sia di costa che di montagna. La sua forma ricorda quella dei grani di cous cous, ma più irregolare e decisamente più grande, sebbene più piccola dei chicchi degli gnocchi.

Rispetto a quest’ultimi, poi, la sua consistenza resta molto più corposa e piacevolmente al dente, e si sposa benissimo con una gran varietà di sughi di carne e di pesce. Le ricette con la fregola sono davvero moltissime: è perfetta ad esempio, per cucinare insalate fredde di mare, o primi vegetariani a base di verdure e legumi. Alcune ricette prevedono il suo utilizzo addirittura nella preparazione di dolci e dessert.

La versione che vi proponiamo oggi, però, è molto più classica (e allo stesso tempo, gustosa e di semplice realizzazione). La fregola in brodo, infatti, pur essendo un piatto della tradizione, con origini piuttosto antiche, è apprezzata e amata moltissimo anche nella cucina moderna, specialmente durante la stagione fredda, quando si cerca volentieri conforto in un cucchiaio di minestra o di zuppa calda. Il brodo di carne, inoltre, conferisce al piatto un sapore forte e intenso, ideale per scaldarsi e per rimediare al raffreddore dato dai primi freddi.

Ingredienti:

(per 4 persone)

  • 320 gr di fregola sarda di grano duro
  • 800 gr di carne di vitello o di manzo, non completamente magra
  • un pezzo di osso col midollo
  • 10 pomodorini
  • 4 patate medie
  • 1 cipolla media
  • 2 carote
  • 1 costa di sedano
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sale q.b.
  • olio extra vergine d’oliva q.b.

Preparazione:

Iniziate dalla preparazione del brodo di carne: in una pentola molto capiente, versate circa tre litri di acqua. Accendete il fuoco e nel frattempo pulite e tagliate a pezzi grossolani le verdure (sedano, carote e cipolla, non i pomodorini e le patate, che serviranno in seguito). Una volta che l’acqua ha raggiunto il punto di ebollizione, versate nella pentola anche la carne e il pezzo di osso con il suo midollo. Lasciate bollire con il coperchio per circa un’ora, abbassando la fiamma del fornello dopo aver eliminato, con una schiumarola, la schiuma bianca che si formerà in superficie. Dopo la prima mezz’ora, potete aggiungere anche i pomodorini interi e le patate sbucciate e fatte a pezzi. Infine, trascorso il tempo di cottura, spegnete il fuoco, salate, mescolate con cura e filtrate il brodo, conservando la carne e le verdure bollite per un eventuale secondo oppure per preparare altre ricette.

Passate ora alla cottura della fregola nel brodo di carne, seguendo i minutaggi riportati sulla confezione: fate in modo che sia bene al dente quando spegnete il fuoco, in modo che non scuocia nell’attesa che il brodo intiepidisca. Servite al momento, con un’abbondante dose di parmigiano appena grattugiato.

Consigli:

  1. Regolate il livello di grassezza del brodo in base ai vostri gusti: in generale, acquistando un taglio di carne con un po’ di grasso e aggiungendo un pezzo di osso, si otterrà un brodo molto corposo, saporito e non magro. Se invece eliminate il pezzo di osso, avrete un brodo più leggero e dal sapore meno deciso, adatto anche ai palati più delicati.
  2. Se vi sembra difficile trovare la fregola originale nei negozi più piccoli, provate a cercarla nella grande distribuzione; alcuni rivenditori vendono anche online e spediscono in tutta Italia.
  3. La fregola ha un buonissimo retrogusto tostato, tipico del grano duro: per esaltarlo si può provare a cuocere la fregola in acqua non salata, scolandola e aggiungendo il brodo prima di servirla.

Fonte foto: Photo by Kevin McCutcheon on Unsplash

Commenti

comments