Come registrare telefonate su iPhone e Android

Soluzioni pratiche per registrare le chiamate su smartphone iPhone e Android. Prestando le dovute attenzioni...

Come registrare telefonate su iPhone e Android

Esiste un modo facile per registrare telefonate su iPhone e Android? Ovviamente sì ma prima di farlo ci sono delle cose che dobbiamo sapere.

La prima cosa da sapere, in assoluto la più importante, è che registrare le telefonate senza il consenso della persona/delle persone con cui si sta parlando è assolutamente vietato. Per cui, dal momento che qualcuno ci dirà espressamente che non desidera essere registrato, dovremo interrompere immediatamente. Registrare telefonate senza consenso è un reato penale grave, per cui attenzione a ciò che facciamo. Quello di cui stiamo per parlare ha puro scopo informativo: chi viola la legge si prenderà le proprie responsabilità.

LEGGI ANCHE: iPhone X, iPhone 8 e 8 Plus: i nuovi smartphone Apple

LEGGI ANCHE: iOS 11: data ufficiale, come aggiornare e le novità più attese

LEGGI ANCHE: Problemi audio iPhone: cosa fare

Se invece il nostro interlocutore ha prestato il proprio consenso, qualche soluzione per registrare la chiamata in corso c’è. Vediamo quali sono. Ovviamente sappiamo tutti che le telefonate da iPhone o Android possono essere registrate attraverso un dispositivo terzo (ad esempio utilizzando l’opzione registrazione audio di un pc oppure il memo vocale di un altro telefono o tablet, mettendo la chiamata in vivavoce). Qui proponiamo soluzioni alternative a questo metodo fai da te.

registrare telefonate su iphone e android

Come registrare telefonate su iPhone

Un modo alternativo per registrare chiamate su iPhone è quello di utilizzare PhotoFast Call Recorder. Si tratta di un dispositivo che si collega allo smartphone Apple attraverso la porta di ricarica e che dispone di un tasto per la registrazione, di due tasti per la regolazione del volume, un’entrata per le cuffie, un vano per inserire la microSD e un’applicazione gratuita da scaricare su iPhone.

Se non vogliamo acquistare questo dispositivo, possiamo sempre affidarci alle app. Su AppStore possiamo scaricare le più note. In particolare si tratta di: IntCall Call Recorder – che funziona con un sistema di crediti a pacchetto, da acquistare -, TapeACall – che presenta una versione gratuita e una a pagamento.

Come registrare telefonate su Android

Registrare telefonate su Android sembra un attimo più complicato. Questo perché numerose applicazioni presenti su Google Play Store assicurano di funzionare senza la necessità di sbloccare Android quando in realtà non è così. Sbloccare Android è un’operazione legale ma molti produttori di smartphone fanno sapere che procedere con il root (parola che indica lo sblocco di Android) potrebbe annullare la garanzia. Procedere con il root è anche operazione complessa. E qui sorge la domanda… È possibile registrare chiamate su Android senza dover sbloccare per forza il sistema operativo Android?

Possiamo comunque provare alcune delle applicazioni presenti su Google Play Store (come Call Recorder o Call Recorder Automatic), facendo attenzione alla loro affidabilità e provando a capire se soddisfano le nostre esigenze di qualità dell’audio della conversazione. In alternativa possiamo utilizzare il buon “vecchio” metodo tradizionale illustrato in precedenza, che prevede la registrazione attraverso un apparecchio terzo. E in attesa che Apple e Google possano mettere a disposizione, in futuro, un metodo più semplice (difficile comunque ipotizzare questa soluzione, a causa delle implicazioni che potrebbe avere).

immagini: Pixabay

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp