Sneakers patch-mania 2017: top 5 by ILovesneakers

Patch, una tendenza che sta prendendo sempre più piede, scoprite qui i nostri consigli.

gucci ace

Patch o più comunemente toppe, questa la nuova tendenza che sta piano piano dilagando. Ignorate per molti anni stanno tornando alla ribalta e lo stanno facendo veramente su diversi fronti.

Il minimo comune denominatore è “personalizzazione”, viste come un qualcosa che può a questo punto rendere unico un capo ma non solo, anche in ambito scarpe ci sono già delle più che apprezzabili proposte.

Usate per decorare giacche in denim, jeans, borse e zaini, di certo uno dei capi sui quali vengono da sempre impiegate al meglio sono le giacche militari, decorate con stemmi e medaglie.

Le sneakers in tutto questo non potevano di certo mancare, abbiamo quindi fatto qualche ricerca per trovare gli style che in questo momento ci hanno convinto di più.

Ecco quello che vi vogliamo proporre questa settimana.

Kenzo Move, nuovissima sneakers unisex che utilizza un pattern d’archivio che riprende il disegno di una tigre. I direttori creativi Carol Lim e Humberto Leon hanno dichiarato “crediamo che questa sneaker sia molto attuale” … non possiamo che trovarci d’accordo!
Kenzo-Move-Unisex-Sneakers
MOA Butterfly: tomai in pelle bianca con patch farfalla in tessuto.
MOA butterfly
Converse Chuck Taylor All Star ’70 1st Pride Parade: sneaker vintage con patch ricamate e decorazioni arcobaleno.
converse pride
Dolce & Gabbana: Sneaker in pelle nappata, impreziosita da applicazioni e stampe su tomaia e suola, lacci piatti, sottopiede in pelle con etichetta logata, suola in gomma logata con applicazioni.
dolce e gabbana
Per finire non può mancare Gucci che è di certo fra i primi ad aver rilanciato le toppe con le sue favolose Ace. Un mood portato avanti bene, infatti per la collezione Pre-Fall 2017, la sneaker Ace si arricchisce di patch staccabili raffiguranti i simboli distintivi della Maison, come l’ape e la testa di tigre. Il brand ha deciso di arricchire l’offerta vendendole anche singolarmente, le applicazioni sono infatti intercambiabili e pensate per creare oltre 100 combinazioni personalizzate.
Niente male!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp