Game of Thrones: la sesta stagione uscirà prima del libro di George R.R. Martin

George R.R. Martin, autore della saga fantasy a cui si ispira la celebre serie tv "Game of Thrones", non è riuscito a portare a termine il sesto volume. La stagione tv debutterà prima del libro.

trono di spade

L’autore statunitense George R.R. Martin ha dichiarato di non aver ancora terminato il sesto volume della saga fantasy a cui è ispirata la fortunata serie tv “Game of Thrones” (“Il trono di spade”).

Il sesto volume “Winds of Winter” (titolo originale) non è ancora pronto e l’autore presenta le sue scuse, confermando di non essere riuscito a rispettare le scadenze definite con l’editore.

Sono state scritte centinaia di pagine e molti capitoli, tuttavia, spesso Martin deve fare i conti con qualcosa che non torna, qualcosa da perfezionare, dovendo così rivedere quanto scritto.

“Credetemi, non provo piacere nello scrivere queste parole. Siete delusi, e non siete i soli. Il mio editore è deluso, la HBO è delusa, il mio agente è deluso, i distributori all’estero e i traduttori sono delusi…Ma nessuno è più deluso di me. Non è come se potesse essere pronto per domani o per la prossima settimana. Sì, c’è molto da scrivere. Centinaia di pagine, decine di capitoli. Ho davanti a me mesi di lavoro, se riuscirò a scrivere bene. A volte ci riesco, a volte no. Alcuni capitoli devono essere scritti, ma altri devono essere rivisti. Faccio sempre revisioni, a volte delle rifiniture, altre volte cambio la struttura del racconto” scrive George R.R. Martin sul suo blog.

George R.R. Martin
George R.R. Martin

La saga letteraria ha ottenuto un grandissimo successo, anche grazie alla realizzazione della serie tv “Game of Thrones”, firmata HBO, di cui è stata preannunciata la sesta stagione per aprile; romanzo e serie tv prenderanno dunque vie diverse.

Martin si assume la responsabilità del ritardo che sarà fonte di delusione per i fan del libro e della serie tv: “Non mi inventerò scuse. Non ce ne sono. Non c’è nessuno a cui dare la colpa. Non l’editore, non la HBO, non l’autore dello show, non l’autore del telefilm. È colpa mia. Ci ho provato e ci sto ancora provando”.

Lo scrittore promette che continuerà il suo lavoro, portando a termine uno dei suoi romanzi migliori mai scritti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp