Simone Rugiati e il fantastico mondo delle spezie / Video intervista

Uno showcooking firmato Cannamela con lo chef Simone Rugiati alla scoperta di nuovi abbinamenti speziati. Guarda la video intervista di Passione Cuoca.

Una serata ricca di sapori e incontri speciali quella che si è svolta pochi giorni fa a Milano grazie a Cannamela, azienda leader nel mercato delle spezie e delle erbe aromatiche. Uno showcooking con una gara tra due squadre di appassionati di cucina aiutati dallo chef ormai star della tv Simone Rugiati e da un giudice d’eccezione, la conduttrice televisiva Camila Raznovich.

12074669_722838401177624_5713584145421966531_n

Le ricette in gara erano un secondo piatto – il Pollo giallo Lampo aromatizzato al curry, zenzero e lemon grass su crema di ceci al rosmarino, e un dolce – la Crema bruciata alla cannella con gelèe di mela caramellata al pepe rosa e ginepro.

Per dovere di cronaca sappiate che il dessert ha battuto il pollo 19 a 15, e dato che anche noi abbiamo potuto assaggiare, vi possiamo dire che siamo d’accordo con il risultato 😉

Il "Pollo giallo lampo"
Il “Pollo giallo lampo”
La "Crema bruciata"
La “Crema bruciata”

Gara a parte però, la serata è stata un ottimo spunto per scoprire, riscoprire, assaggiare e annusare i diversi profumi che solo le spezie sono in grado di dare.

Saperle utilizzare al meglio in cucina aiuta a trasformare un piatto semplice in qualche cosa di unico e inoltre fanno bene alla salute dato che in un piatto speziato potete ridurre di molto l’aggiunta di sale!

Prendendo come spunto le spezie utilizzate per creare i due piatti in gara, eccovi delle curiosità che forse non tutti sanno:
Lemon grass (novità tra le proposte Cannamela): conosciuto anche con il nome di Citronella, è un’erba aromatica originaria delle zone tropicali. Ha un gusto lievemente agrumato ed è ottimo abbinato con carni bianche, pesce, crostacei, zuppe e frutta fresca. Il suo gusto si sposa perfettamente con l’aglio, lo zenzero, il coriandolo, il peperoncino ed è ottimo per aromatizzare salse e zuppe agro-piccanti. Le foglie di lemon grass possono essere utilizzate per preparare infusi e tisane utili in caso di disturbi digestivi o di disturbi del sonno.

Zenzero: è forse la spezia più antica che si conosca, oltre che una delle più diffuse; è utilizzato in Oriente da millenni, sia come condimento sia come rimedio dalle mille virtù. Dal sapore pungente e un po’ piccante e dal profumo dolce e intenso di limone, lo zenzero è impiegato nella preparazione di piatti dolci, salati e in numerose bevande. La radice candita o sciroppata è un dolce molto amato in tutto il mondo; nell’area anglosassone si ricavano dallo zenzero birre e altre bevande fermentate, come il Ginger Ale. Pensate che in Europa, nel IX secolo, era talmente diffuso da essere messo in tavola come oggi si mettono sale e pepe.

Ginepro: bacche carnose di un arbusto spinoso, appena raccolte hanno un colore verde-bluastro che tende a scomparire con la maturazione. La raccolta avviene in autunno e deve essere seguita dall’essicazione. Le bacche diventano così lisce e di colore nero-violaceo e si spezzano facilmente sviluppando un aroma speziato dolce-amaro, resinoso e pungente. Secondo un’antica credenza mettere alcune bacche di ginepro sotto il cuscino aveva la proprietà di rallentare l’invecchiamento cerebrale.

Pepe rosa: è un finto pepe, in realtà questa denominazione è dovuta al fatto che le bacche di un albero originario degli altopiani di Bolivia, Perù, Cile, hanno un caratteristico colore rosa e somiglino a molto nella forma a una bacca di pepe. Hanno un odore molto aromatico e intenso, sono piuttosto delicate e il loro aroma dolce e speziato è ideale per insaporire il pesce, in particolare carpacci di pesce spada, tonno o salmone, e le carni bianche. Inoltre il loro gusto, piacevolmente resinoso, si sposa molto bene con salse a base di yogurt, burro o mascarpone e con le insalate e i formaggi.

Curry: come spesso erroneamente si crede, non è una spezia ma è un insieme di varie spezie ed erbe aromatiche essiccate e ridotte in polvere. Ha un sapore deciso e un profumo penetrante e stuzzicante.
Comunemente viene preparato dall’unione di cumino, coriandolo, curcuma, che conferisce il tipico colore dorato, cardamomo, cannella, anice, zenzero, noce moscata, chiodi di garofano, pepe e peperoncino, da cui dipende la piccantezza. Di origine indiana, il curry è diventato un ingrediente fondamentale anche nelle ricette occidentali per portare in tavola un gusto esotico, forte e speziato. Ideale con tutti i tipi di carne (famosissimo è il pollo al curry), così come con il pesce e con le verdure. Un’idea originale è spolverarlo sulla superficie dell’insalata di arance. Ne arricchirà il sapore e ne renderà gradevolissimo il profumo.

spices-667114_1280

Ora ne sapete un po’ di più e preparare una cenetta diversa dal solito vedrete che non sarà per niente complicato e anzi, per esperienza vi assicuro che comincerete a non poterne più a fare a meno di spezie ed erbe aromatiche.
Qui sotto potrete vedere l’esclusiva intervista fatta a Simone Rugiati dalla famosa food blogger Passione Cuoca – Lorena Silvestrini e scoprire nuove curiosità e trucchi per una cucina speziata perfetta!

Enjoy it!

Commenti

comments