Gucci Spring-Summer 2016: le foto della sfilata

Una "dérive", così l'ha soprannominata Alessandro Michele. Gucci porta freschezza e colore, un patchwork di materiali, textures e fantasie con silhouette sempre ultra femminili pure quando giocano con una certa austerità.

Alessandro Michele porta in passerella una collezione che punta su una femminilità nuova, ma quasi d’altri tempi. Una silhouette che gioca con un certo concetto di austerità ma rivelandosi invece audace e sensuale.

Molte le trasparenze, i tessuti impalpabili, quasi trasparenti ma vestiti di punti luce colorati grazie all’accoppiamento di textures. Al nude va affiancato un colore forte e brillante, fiori tridimensionali, oppure righe dalle tinte forti e decise.

Continua a sedurre anche l’abito dal taglio maschile, ma reso ultra femminile dai tagli, colori e dall’utilizzo di varie stampe.Balze, lunghe gonne a ruota oppre dritte. La lunghezza, sempre sotto al ginocchio.

Lo stilista si diverte con qualche dettaglio trompe l’oeil, per un occhiolino allo stile military/navy. Nastri e fiocchi trompe l’oeil accostati a finissimi tessuti. Abiti, colletti, che sembrano disegnati sulla pelle.
Il maxi fiocco della blouse di seta spunta sotto un bomberino stile college.

La Spring-Summer 2016 di Gucci sarà ricca. Ricca di influenze, ricca di materiali. Ricca di colori. Una magnifica dérive.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp