Domique Sanda e Anjelica Huston muse di Max Mara Spring-Summer 2015

Va in scena, in occasione della settimana della moda milanese, la collezione Primavera-Estate 2015 Max Mara che si ispira a immagini di archivio degli anni '70.

Dominique Sanda ne “Il Giardino dei Finzi Contini” e Anjelica Huston nelle immagini della campagna di Max Mara scattate al Grand Hotel et de Milan nel 1971 e ritrovate negli archivi si trasformano in fonte di ispirazione per la collezione Primavera-Estate 2015 Max Mara. | GUARDA LA COLLEZIONE MAX MARA FALL-WINTER 2014/2015

Donne eleganti e dalla bellezza non convenzionale, reinventano un’idea di bellezza che, da personale, è diventata assoluta, ispirando una moda nuova: youthful, confident e sofisticata.

L’allure pretty e un po’ bourgeoise delle micro stampe geometriche e a fiori-silhouette è rinnovata dagli abbinamenti pattern-block positivo/negativo e dal contrasto con dettagli sport di ispirazione tennis.

Per abiti dritti in georgette plissé, per T-shirt, trench in cavallino stampato, o per ampie gonne in gabardine matelassé.

Max Mara Spring-Summer 2015

Max Mara Spring-Summer 2015

Max Mara Spring-Summer 2015

Novità assoluta è l’introduzione dell’alcantara che invade piccoli blouson dal glam militare, trench estivi o maxi gonne. Tutta la collezione è fluida, ma le spalle sono disegnate con decisione. Come per il blazer à la Gainsbourg in lino gessato con la gonna flirty coordinata.

Due le lunghezze: corta sopra al ginocchio o longuette. Ed è proprio Serge Gainsbourg a fare da sfondo musicale con la sua canzone “Laide Jolie Laide”.

Max Mara Spring-Summer 2015

Max Mara Spring-Summer 2015

Max Mara Spring-Summer 2015

A chiudere il look ci pensano i sandali dai tacchi laccati, i boot alti, le borse e i cappelli a maxi cloche. A.R.

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter di FASHION TIMES

Max Mara Spring-Summer 2015

Max Mara Spring-Summer 2015

Max Mara Spring-Summer 2015

Commenti

comments