Ogni anno, puntuale come sempre, arriva il momento di decidere quale sarà la destinazione delle prossime vacanze estive e non solo. Le proposte sono sempre tante e i desideri dei luoghi da visitare sono ancora di più, ma per organizzarsi al meglio e per tempo bisogna avere le idee ben chiare, almeno in parte.

Se da una parte ci sono coloro che scelgono di organizzare viaggi prettamente all’estero, dall’altra ci sono i fedelissimi delle vacanze in Italia, anche perché, a dirla tutta, le mete da visitare nel nostro Paese sono innumerevoli e tutte degne di nota.

Dove andare quindi per unire mare, storia, cultura, panorami mozzafiato e cucina prelibata? Senza spingersi troppo lontani una delle scelte migliori potrebbe essere il Cilento, parte della Campania che senza dubbio conquisterà il cuore di tutti i suoi visitatori.

Viaggio in Cilento. Come organizzarsi al meglio

Se per il vostro prossimo viaggio avete deciso per le vacanze in Cilento, la prima cosa da sapere è che non ne rimarrete delusi, poiché si tratta di un vero e proprio tesoro tutto italiano, che merita di essere scoperto con attenzione.

Vivere una vacanza perfetta è un po’ il sogno e l’obiettivo di tutti e per evitare stress inutili ed errori di organizzazione delle gite o dei vari itinerari da percorrere, uno dei consigli da seguire è quello di affidarsi a tour operator competenti, così che ogni parte del viaggio venga studiato con cura, al fine di dare vita ad una vera e propria vacanza fatta su misura, in cui tutti i partecipanti potranno sentirsi a proprio agio e avere ciò di cui necessitano.

Se poi si effettuano le prenotazioni in particolari periodi dell’anno, si può anche usufruire di qualche sconto speciale o offerta viaggio che non vanno mai male!

Cosa vedere in Cilento

La lista delle cose da vedere in Cilento potrebbe essere un po’ troppo lunga e fare una scelta delle mete più belle è davvero complicato, ma certamente ci sono posti che non si possono non visitare durante le vacanze in Cilento. Il primo su tutti è il borgo di Castellabate, rientrato nella classifica dei borghi più belli d’Italia e dichiarato anche Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

paestum

Una tappa a Paestum è d’obbligo, che siate particolarmente sensibili al fascino dell’archeologia oppure no; proprio a Paestum infatti si potranno vedere, molto ben conservati, il tempio di Nettuno, il Tempio di Athena e la Basilica, il tempio costruito per Hera, che lasceranno senza parole anche i meno attratti dalle meraviglie storiche. Non perdetevi anche il Museo Archeologico Nazionale.

Licosa e Palinuro sono invece luoghi da visitare obbligatoriamente, soprattutto se siete amanti del bel mare e delle belle spiagge. Molto note dai viaggiatori nazionali e internazionali, Licosa e Palinuro offrono il meglio a chi vuole rilassarsi e godesi il mare, ma anche a chi vuole immergersi in un po’ di movida. Chi ama le spiagge non potrà non visitare anche Cala Bianca e Cala degli Infreschi (Camerota), Spiaggia di Marina di Ascea (Ascea) e Baia di Trentova (Agropoli).