Genera password: come creare pw sicure e come custodirle

Come generare delle password sicure, come sceglierle, che caratteri utilizzare e soprattutto come e dove custodirle per essere certi che non vengano violate.
come creare password e custodirle in modo sicuro

Perché è importante generare password sicure

Il moltiplicarsi dei servizi online e delle persone che li utilizzano, hanno portato alla necessità di generare password sempre più sicure e sistemi di conservazione delle stesse sempre più efficaci. Se pensiamo che attraverso le password accediamo a sistemi che contengono dati personali sensibili e informazioni preziose che vanno tutelate al massimo, comprendiamo quanto questa necessità sia pressante al giorno d’oggi.

Sicurezza online: 5 consigli utili per non correre rischi

I dati del nostro conto bancario, del nostro profilo assicurativo o previdenziale, le utenze, i dati sensibili sulla nostra salute e su quella dei nostri cari… Insomma, qualsiasi servizio a cui oggi accediamo può portare con sé una miriade di dati a cui terzi non dovrebbero accedere mai. Soprattutto terzi malintenzionati. Generare password sicure e custodirle in modo corretto, ci mette al riparo non solo da truffe che possono comportare furto d’identità e danni economici, ma anche tutta una serie di conseguenze collaterali che non vanno di certo sottovalutate e che possono portare a eventi assai poco piacevoli.

Pensiamo ad esempio a quanto sia importante creare una password sicura per la casella di posta e quanto sia ancor più importante custodirla correttamente. Attraverso la casella di posta e le mail che riceviamo, ad esempio, possiamo modificare password ai servizi a cui siamo iscritti, possiamo ricevere documenti importanti… risulta dunque fondamentale evitare che altri possano accedervi e utilizzare tutte queste funzioni in modo disonesto.

Il fatto che la nostra vita si stia trasferendo completamente online, e che ogni servizio richieda dati di accesso diversi (quindi password diverse), non è certo di aiuto. Con il moltiplicarsi delle password richieste, infatti, molti cercano di bypassare il problema di creare anche centinaia di password diverse (e poi di ricordarle) utilizzando, quanto più possibile, la stessa per più servizi. È il primo di una lunga serie di errori che si compiono quando si creano delle password che dovrebbero garantire sicurezza: avere gli stessi dati di accesso (di login) per una miriade di servizi diversi, è un potenziale favore che facciamo a chi riesce a rubare i nostri dati.

Contando sul fatto che molti utilizzano le stesse password, gli hacker provano infatti a utilizzarle per più servizi. Alla luce di quanto detto, appare quindi di estrema necessità non solo creare password sicure ma affidarsi a sistemi di conservazione delle stesse efficaci e tutelanti. Il web può venire in soccorso in entrambi i casi ma è bene essere consapevoli anche di alcuni trucchetti che si possono sfruttare.

Come creare password sicure

Prima di scoprire quali software per creare password sicure possiamo utilizzare, apprendiamo qualche trucchetto preliminare per creare manualmente delle password che ci garantiscano standard elevati di sicurezza. In genere sono gli stessi siti online per cui dobbiamo creare un account a suggerire, contestualmente, alcune caratteristiche basilari che la password deve possedere per poter essere accettata.

Utilizzare sia lettere maiuscole che minuscole, evitare numeri e lettere in serie (la classica password 12345678… non è proprio il massimo della tutela), evitare i propri nomi e cognomi, utilizzare caratteri speciali (?!@*#…), impostare un numero minimo di caratteri alfanumerici molto elevato (una password lunga è senz’altro in grado di garantire maggior sicurezza rispetto a una password corta). Un buon suggerimento potrebbe anche essere quello di cambiare periodicamente le password.

Alcuni sistemi impongono tale scelta all’utente, con scadenze periodiche che in genere partono dai 90 giorni in su, altri no. Cambiare password frequentemente, nonostante possa sembrare una scocciatura, e certamente lo è in termini di tempo da impiegare, potrebbe infatti evitare beghe ben più gravi.

Software per creare password sicure e conservarle

Se non vogliamo impiegare troppo tempo a scegliere password per tutti i servizi online a cui vogliamo iscriverci, alcuni software per creare password sicure possono venirci in aiuto. I software più comuni, da utilizzare sia in ambiente Windows sia in ambiente macOS, sono davvero molti in rete, basta solo scegliere quello che ci ispira maggiore fiducia o che reputiamo più adatto alle nostre esigenze personali. Questi software, tra l’altro, non solo permettono di creare password, ma in genere consentono anche di conservarle.

Prendiamo LastPass, ad esempio, un programma del tutto gratuito. Disponibile in anche come estensione per il browser Chrome e come applicazione per smartphone Android e iOS, dopo essere stata installata e aver attivato il proprio account, LastPass consente in modo facile e veloce di creare password sicure e di salvarle. Per chi non volesse scaricare il software, è inoltre possibile utilizzare l’estensione del browser o il sito internet ufficiale di LastPass solo e semplicemente per la generazione casuale di una password. In questo secondo caso, dunque, starà a noi tenere cura della conservazione della stessa.

Altrettanto gratuito è anche il programma KeePass, che oltre a essere disponibile per sistemi Windows e iOS, gira anche su ambiente Linux. KeePass è un software a cui accediamo attraverso una chiave di accesso e in cui possiamo salvare tutte le password che vogliamo. Anche in questo caso è però possibile usufruire della funzione genera password sicure.

Chi ha bisogno di un buon software commerciale per creare e custodire password in tutta sicurezza, può affidarsi senza alcun dubbio a 1Password. Come per gli altri software già citati, anche questo è disponibile per Windows/macOS, si può utilizzare attraverso il browser o scaricando l’applicazione mobile per Android e iOS. Trattandosi di software commerciale, dopo un’iniziale prova gratuita di trenta giorni, per continuare a utilizzare le sue funzioni è necessario sottoscrivere un abbonamento mensile con fatturazione annuale. Il piano scelto varia il suo costo in base alle necessità dell’utente.

Chiudiamo infine con un altro software gratuito per la creazione e la conservazione delle password, Bitwarden. Disponibile per sistemi operativi macOS, Windows e Linux, questo programma, protetto da chiave di accesso, consente di custodire tutte le nostre password e di generarne di nuove all’occorrenza. Come per gli altri software presentati in precedenza, anche Bitwarden si può utilizzare attraverso la comoda estensione browser.

Per tutti i software che consentono di conservare le password, è bene ricordare che essendo protetti loro stessi da chiave di accesso, è bene custodire con la massima sicurezza quest’ultima, sia per tutelare i propri dati sensibili sia per evitare di non essere più in grado di accedere al proprio database e di dover andare a recuperare le password, una ad una, dai singoli siti e seguendo le procedure di recupero di ognuno.


Fonte foto: Pete Linforth da Pixabay

Commenti

comments