Veepee punta all’entertainment shop

Fabio Bonfà, Regional Manager Southern Europe and Latam di Veepee ci ha svelato le strategie e i prossimi progetti di uno dei siti di shopping più amati.

Fabio Bonfà_Regional Manager Southern Europe and Latam di Veepee

Intervista a Fabio Bonfà (Regional Manager Southern Europe and Latam) di Veepee

Come nasce la collaborazione con La Martina? Questa collaborazione fa parte di una strategia che abbiamo iniziato a mettere in pratica circa un anno e mezzo fa e riguarda il desiderio di provare ad aiutare i nostri brand partner ad entrare a meglio nell’environment online e nelle operazioni omnichannel. Anche per noi è molto importante esistere non solo online, ma all’interno di ambienti fisici come i negozi. Credo che il futuro vada sempre di più nella direzione dell’omnicanalità, per dare la possibilità ai clienti di comprare ovunque. La Martina è stato il brand che abbiamo selezionato tra molti, e che ha sposato subito il nostro progetto. In relazione a questa collaborazione, oltre a quanto ho appena detto, che è l’aspetto più tecnico,  c’è anche un aspetto dedicato al nostro desiderio di voler essere un’entertainment shop; ciò che ci differenzia infatti dai nostri competitor è che noi vogliamo essere sempre un po’ più entertainment, un po’ più “wowing”, perché il nostro obiettivo è essere “wow”. Tutti i giorni offriamo novità, ovvero nuovi brand a prezzi stupendi. Un’azione come questa non vuole solo vendere i prodotti in un negozio fisico, ma regalare un’esperienza “wow” ai clienti. Abbiamo presentato questa nuova capsule collection realizzata insieme a La Martina, ma vogliamo anche sottolineare l’importanza dell’intrattenimento oltre che dello shopping.

Avete quindi deciso di esplorare anche altri settori, oltre a quello dell’abbigliamento, per intrattenere il pubblico? Sì, certamente. I nostri siti non vendono solo abbigliamento, anche se si tratta della categoria principale. Abbiamo anche lanciato il settore viaggi per esempio. Vendiamo vini, cibo, home & decor, ecc….

Pensate anche di lanciarvi verso soluzioni legate allo streaming, un po’ come ha fatto Amazon Video? No, anche se dal punto di vista dell’entertainment sarebbe molto interessante. Tuttavia quello che noi vogliamo è offrire sempre qualcosa di speciale (sconti, promozioni…) e non credo che lo streaming sia una di queste, per questo motivo non è presente nei nostri prossimi step lavorativi.

Facciamo un passo indietro. Come ha percepito il mercato questo vostro cambio di nome? Penso che il pubblico l’abbia percepito bene. Non abbiamo tanti KPI per  poter confermare questo, ma io seguo il numero delle visite giornaliere, il numero delle vendite e altri KPI e posso affermare che tutto funziona bene; abbiamo alzato il nostro tasso di conversione.

State pensando ad altre operazioni, simili a questa con La Martina, da sviluppare con altri brand? Abbiamo una lista di brand con i quali stiamo lavorando per realizzare progetti come questo con La Martina, però non è un lavoro così semplice da portare a termine. Credo che entro la fine dell’anno potremmo riuscire a farne un’altra di collaborazione, ma se così non fosse slitterebbe tutto al 2020. La nostra idea è quella di avere due o tre (massimo quattro) eventi come questi durante l’anno.

Sempre a Milano? Non abbiamo scelto di essere sempre a Milano, ma succede sempre di trovarci a Milano!

Ci puoi svelare qualche nuovo progetto che Veepee ha in mente per il futuro? Continueremo investendo tanto sul Brands Place, il progetto di collegare i brand ai nostri siti, al fine di vendere prodotti in forma permanente e gestito direttamente dai brands.

Parlando con La Martina in relazione alle vendite online abbiamo parlato di come spesso in Italia si arrivi un po’ in ritardo a tutto ciò. Quando voi fate operazioni di questo tipo insieme ai brand, offrite anche il vostro know how per aiutarli o pensate che sarebbe per voi fonte di concorrenza? Sì, lo facciamo, ma non con un tipo di evento come questo realizzato con La Martina. Cerchiamo sempre e comunque di aiutare i brand a spingere le loro vendite online, perché noi non siamo competitor del loro e-commerce o viceversa.

Fonte foto: Veepee press office

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp