Spaghetti design: eventi food al Fuori Salone

Cosa unisce gli spaghetti, il Salone del Mobile, le cucine Pedini e Microsoft? La cucina del futuro. Pedini apre il suo flagship store a Milano presentando la prima cucina intelligente “hi pedini”.

Dal 17 al 22 aprile il primo flagship store di Pedini a Milano apre in anteprima le sue porte con uno speciale evento Fuorisalone: “Spaghetti Design”. Una celebrazione del made in Italy in cucina, inteso come connubio di cibo e design, all’insegna della qualità, dell’eleganza e dell’innovazione.

All’interno dello showroom (oltre 400 mq sviluppati su due piani di un elegante palazzo storico di Brera) potrete toccare con mano, provare e interagire con Hi Pedini, il più avanzato sistema d’intelligenza artificiale e domotica applicato alla cucina. Un futuro già possibile, grazie alla collaborazione con Microsoft, IoMote e Blum.

GUARDA ANCHE: Un design tutto al femminile per Timberland

Grazie a sensori applicati all’interno delle ante e ad assistenti vocali “fisici”, è possibile parlare davvero con la cucina, controllare dal proprio smartphone i consumi, monitorare la qualità dell’aria e ricevere alert nell’eventualità di fughe di gas e perdite d’acqua. E poi organizzare e gestire la lista della spesa, svegliarsi con il caffè appena pronto grazie alla possibilità di programmare gli elettrodomestici…e non solo..

“Se la tutela di ambiente e salute è da sempre un valore fondante per Pedini, che per i suoi arredi utilizza solo legni provenienti da foreste controllate, materiali riciclabili e lavorazioni a minimo impatto, oggi l’azienda si è spinta avanti. Sfruttando le nuove opportunità offerte dall’industria di ultima generazione, è stato sviluppato un avanzato sistema di intelligenza artificiale integrato in una cucina capace di offrire un inedito livello di interazione con l’utente. – dichiara Daniele Radi Temelini, presidente di Pedini Spa – Dando per assodati gli argomenti di design, qualità ed ergonomia, che il brand garantisce da decenni, oggi diventa fondamentale rispondere con un’offerta di valore aggiornata alle aspettative dei clienti. Ecco che la partita si gioca sulla capacità di offrire quei plus che migliorano la qualità della vita”.

Durante il Fuori Salone saranno due famosi chef marchigiani che vi faranno scoprire le potenzialità di questa cucina del futuro:

LUCIO POMPILI, ristorante “Symposium” (Cartoceto PU)

La lucidità che si coniuga con la poesia. È difficile tracciare i confini fra il tradizionale e il creativo, se si parla di Lucio Pompili. Molto più semplice riconoscere l’identità di uno dei più grandi chef italiani. Identità che deve molto al suo territorio. Pompili è un vero collezionista di materie prime: solo le migliori di quel fazzoletto di terra fra montagna e mare, le Marche, finiscono nella sua cucina.

ANDREA GIUSEPPUCCI, ristorante “La Gattabuia” (Tolentino MC)

Definito dalla critica “enfant prodige” della cucina italiana, Andrea Giuseppucci – classe 1992 – ha alle spalle un trascorso nelle cucine di mezza Europa prima di aprire il suo ristorante a Tolentino (Macerata) nel cuore delle Marche: La Gattabuia. Numerose sono le menzioni speciali e nonostante il sisma del 2016 abbia fermato il suo ristorante rendendolo inagibile, nell’ottobre del 2017 vince il premio come miglior chef emergente del centro Italia e insieme a Eataly ha dato vita la progetto “Le mie Marche”, che lo ha portato nei suoi ristoranti in tutta Italia (Milano Torino Firenze,…) e a Monaco di Baviera.

Programma dell’evento “Spaghetti Design”

LUNEDI 16 APRILE
h.19:30 e h. 21:30 COOKING SHOW – Chef Giuseppucci
Pasta al pomodoro. Nasce da un errore in cucina: mentre Andrea preparava il pranzo del personale mise in padella un estratto di melograno che dall’odore sembrava pomodoro. Da lì non è mai più uscito dal suo menu degustazione.

MARTEDI 17 APRILE
h.19:30 e h. 21:30 COOKING SHOW – Chef Giuseppucci
Spaghetto alle vongole. Trattare una vongola come se fosse un’ostrica? Andrea Giuseppucci lo fa con questo piatto in cui lo spaghetto si manteca poi con clorofilla di prezzemolo a cui si aggiunge poi della polvere di alloro.

MERCOLEDI 18 APRILE
h.19:30 e h. 21:30 COOKING SHOW – Chef Pompili
Spaghetti Cartoceto-Milano: se lo zafferano richiama un ingrediente tipico della tradizione meneghina, la creatività dello chef ci aggiunge ingredienti di stagione per dar vita a un piatto unico e innovativo, proprio come il design italiano. Spaghetto cotto in brodo di zafferano, saltato con un sugo di cinghiale leggero e poi impiattato con una spuma al sifone di gorgonzola.

GIOVEDI 19 APRILE
h.19:30 e h. 21:30 COOKING SHOW – Chef Pompili
Spaghetti Rossini: Lo spaghetto viene interpretato come fosse un contorno, dove l’ingrediente principale è il filetto rosolato. Lo spaghetto viene condito invece con una salsa a base di fegato grasso e impiattato con una grattata di tartufo di Acqualagna. 

VENERDI 20 APRILE
h.19:30 e h. 21:30 COOKING SHOW – Chef Pompili
Spaghetti freddi della riviera adriatica shakerati: piatto dedicato a Marchesi. Nell’anno della sua scomparsa, lo chef Pompili rende omaggio a un amico e ad un’istituzione della creatività milanese, con un piatto dove lo spaghetto viene unito a una crema di pomodori grappolo con basilico e aglio, mòscioli di Portonovo, olive tritate, un po’ di prezzemolo e una maionese di ricci di mare. Il tutto shakerato prima di essere servito.

SABATO 21 APRILE
h.19:30 e h. 21:30 COOKING SHOW – Chef Pompili
Spaghetti aglio, olio, peperoncino e vongole: gli spaghi vengono saltati con il classico condimento aglio, olio e peperoncino, oltre a un cucchiaio di crema di prezzemolo che conferisce loro una colorazione verde, infine vengono aggiunte vongole sgusciate e pane tostato alle acciughe.

Tutte le sere abbinamento di vini Terracruda e birre artigianali Tenute Collesi

Dove e quando:
PEDINI BRERA “SPAGHETTI DESIGN”
C.so Garibaldi 9 Milano (MM2 Lanza)
Orari di apertura: 17-22 Aprile h. 10:00 – 22:00

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp