The Simpson: 6 curiosità che (forse) non sai

Dopo il debutto, avvenuto alla fine degli anni '80, i Simpson hanno raggiunto più di una generazione, divertendo grandi e piccoli con Homer, Marge, Bart, Lisa, Maggie e... tutta Springfield!

the simpson

I Simpson sono una delle serie più amate, non solo in America. Da tanti anni sul piccolo schermo, la famiglia Simpson e gli abitanti di Springfield hanno fatto (e fanno ancora) compagnia a grandi e piccini.

Nati da un’idea di Matt Groening, I Simpson altro non sono se non il riflesso del mondo contemporaneo con i suoi lati positivi e negativi. Ma siete sicuri di sapere proprio tutto sulla celebre “famiglia gialla”?

GUARDA ANCHE: M·A·C sogna in giallo e celebra I Simpson

I Simpson: curiosità

1. Il colore giallo, simbolo dei Simpson da sempre, è una scelta fatta per attirare l’attenzione del pubblico. Facendo zapping il telespettatore sarebbe stato attratto dal giallo dei personaggi di Springfield e pare proprio che abbia funzionato.

2. Inizialmente Smithers, il galoppino del signor Burns, è di colore. Nel corso degli episodi tuttavia è diventato anche lui giallo. Matt Groening ha rivelato che il cambiamento di colore di Smithers è solo dovuto ad un errore grafico che mai si è riuscito a correggere durante gli anni.

3. Ogni episodio, per definirsi completo, necessita di un tempo che varia dai 6 agli 8 mesi di lavoro.

4. Il suo creatore Matt Groening ha affermato che tutti i personaggi dei Simpson riportano caratteristiche dei membri della sua stessa famiglia. Inoltre, la casa Homer si trova in Evergreen Terrace, dove è cresciuto Matt Groening.

5. I capelli di Bart non hanno sempre lo stesso numero di punte. Nel corso degli episodi si evince che i capelli del giovane Simpson non riportano sempre le stesse punte. Pare però che il modo giusto di disegnarlo sia con 9 punte.

6. La prima serie dei Simpson, nel 1989, fu vista da oltre 13 milioni di telespettatori, ma non fu la più seguita in assoluto: la dodicesima, infatti, raggiunse il traguardo di 14,7 milioni di persone davanti allo schermo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp