Comprare un’auto usata: meglio optare per i marchi tedeschi

Comprare un’auto nuova, oppure ripiegare su un’auto usata? In tempi di crisi, questa è una domanda dall’esito tutt’altro che scontato. Il motivo? Il potere di spesa delle famiglie che si contrae, dunque l’esigenza di trovare una soluzione per la mobilità meno costosa. Ma di egual valore.

Ecco che le auto nuove – da sempre passione degli italiani – non convengono più: costano troppo, e gli sforzi economici finirebbero per vanificare i vantaggi in termini di ammortamento. Ovvero uno dei “vecchi” valori più importanti delle auto appena uscite dalle concessionarie. E se economicamente non sussistono benefici, allora la passione per le auto nuove non fatica ad andare in soffitta. A favore delle auto usate che, contrariamente, garantiscono maggiori vantaggi nell’immediato e in termini di spesa. Soprattutto quando si opta per i marchi automobilistici tedeschi.

Comprare un’automobile nuova? Non conviene

Secondo una ricerca condotta da Fondazione ACI, acquistare un’automobile nuova conviene sempre meno. Anzi: non conviene affatto. Le ragioni sulle quali si fonda questo risultato? I costi molto elevati in fase di acquisto che, rispetto al passato, non vengono controbilanciati dai benefici in termini di ammortamento. Ammortamento che invece appare totale nel settore delle auto usate, il cui prezzo ovviamente risente non poco di questo fattore. Sempre stando allo studio firmato da Fondazione ACI, gli italiani tornerebbero a investire nelle auto nuove solo a fronte di forti incentivi economici statali: una prospettiva che al momento appare piuttosto remota. Solo questa opzione potrebbe far tornare a pendere la bilancia quanto meno in pari. E lo stesso stato dovrebbe decidere di convertire parte delle entrate in erario in investimenti nel settore automotive.

Comprare una tedesca usata: la scelta più conveniente

Se da un lato acquistare un’auto nuova non conviene più, dall’altro non è facile capire quale auto usata comprare. Il mercato è infatti ricco di opzioni alternative, lontane o vicine: dunque confondersi è questione di un secondo. Fortunatamente, l’Istituto Dekra ha stilato una classifica dei marchi automobilistici più affidabili: una classifica frutto di approfondite analisi durate 24 mesi. Ed è emerso che sono le auto tedesche a rappresentare i veicoli con il minor numero di difetti. Nel campo delle compatte e delle sportive, la BMW ha vinto la palma d’oro: un’ottima notizia, considerando che in Italia è davvero facile riuscire a trovare online dei modelli di BMW usate, ad un prezzo basso e con pochi chilometri all’attivo.

Consigli da seguire prima di comprare un’auto usata

L’acquisto di un’auto usata dev’essere sempre portato avanti con saggezza. E fra i primi aspetti da controllare, si trovano i documenti: analizzandoli nel dettaglio, è possibile evidenziare eventuali problemi come il coinvolgimento in incidenti. Inoltre, è così che si possono scoprire tentativi di truffa come la contraffazione del contachilometri. Poi, una volta di fronte all’auto, meglio appoggiarsi alla compagnia del meccanico di fiducia: bisogna controllare il motore, ed effettuare un giro di prova. Infine, fare una visita alla Motorizzazione Civile male non fa: un sistema semplice e intelligente per capire se il venditore corrisponde al proprietario. E per evitare di acquistare veicoli rubati.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp