Libri consigliati: romanzi da leggere almeno una volta

Nata nel 2009, la Giornata nazionale per la promozione della lettura nasce con l'obiettivo di diffondere l'importanza del ruolo della lettura, nella cultura e nella vita di grandi e piccini.

giornata nazionale per la promozione della lettura

Quante volte da bambini ci siamo sentiti dire “perché non leggi un libro?” oppure “dai, leggiamo insieme un bel libro” e, salvo rari casi di forte passione per la lettura già sviluppata in tenerissima età, la nostra risposta e il nostro stato d’animo facevano trasparire tutto, tranne che la gioia verso quell’attività.

In certi casi (molti, fortunatamente) negli anni si sviluppa un certo amore nei confronti dei libri, difficile da spiegare e molto più facile da provare!

“La lettura è, come l’amore, un modo di essere”. (Daniel Pennac)

libro

Il 24 marzo di ogni anno festeggiamo dunque la giornata nazionale per la promozione della lettura, istituita dal Ministero dell’Istruzione che, in merito, ha così affermato: “In tale giornata le amministrazioni pubbliche, anche in coordinamento con le associazioni e gli organismi operanti nel settore, assumono, nell’ambito delle rispettive competenze, iniziative volte a promuovere la lettura in tutte le sue forme e a sensibilizzare i cittadini, e in particolar modo le nuove generazioni, sui temi ad essa legati”.

Letture per bambini

Noi grandi possiamo scegliere quello che più ci piace, dai romanzi (di ogni genere) ai saggi, passando per i grandi classici intramontabili, poesie e qualsiasi cosa ci renda felici leggere. Per i bambini, invece, su cosa si dovrebbe puntare?

Difficile fare una lista, anche perché ogni età ha le proprie esigenze. Con i più piccoli l’importante è destare il loro interesse: che sia attraverso fiabe, favole e racconti fantastici, oppure attraverso storie divertenti o più “spaventose”, ciò che importa è coinvolgerli ed interessarli, facendo in modo che siano loro stessi a volersi avvicinare ai libri.

Libri da leggere almeno una volta

È vero, alcuni sono dei classici, me forse è per questo che vale la pensa leggerli, almeno una volta nella vita!

Harry Potter (tutti ovviamente!), J.K. Rowling
Cime Tempestose, Emily Brontë
La Divina Commedia, Dante Alighieri
Il nome della rosa, Umberto Eco
Anna Karenina, Lev Tolstoj
Decameron, Giovanni Boccaccio
Il conte di Montecristo, Alexandre Dumas
Cuore, Edmondo De Amicis
Assassinio sull’Orient Express, Agatha Christie
Piccole Donne, Louisa M. Alcott
Uno, nessuno e centomila, Luigi Pirandello
Il ritratto di Dorian Gray, Oscar Wilde
Il Signore degli Anelli, J.R.R. Tolkien
Orgoglio e pregiudizio, Jane Austen
Candido o l’ottimismo, Voltaire

“Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è una immortalità all’indietro”. (Umberto Eco)

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp