Dolci fritti alternativi per Carnevale

É la festa delle maschere, dei coriandoli e delle stelle filanti ma soprattutto è il momento delle chiacchere, delle frittelle e dei tortelli. Ecco 4 ricette un po’ diverse dal solito per friggere in allegria!

Semolino, cocco, riso, ceci, patate… ecco come con ingredienti un po’ diversi dal solito si può dar vita a dolci fritti super gustosi e perfetti per festeggiare il Carnevale in maniera un po’ alternativa.

Tortelli di semolino al cocco con salsa alla cannella

Ingredienti per 4px
– 100g semolino
– 80g zucchero
– 50g zucchero di canna
– 50g cocco disidratato in polvere
– ½ cucchiaino di bicarbonato
– ½ litro latte intero
– 2dl latte di cocco
– 1dl panna fresca
– 50g uvetta
– 3 uova
– 2 lime
– stecca di cannella
– olio di arachidi per friggere

Procedimento
In un pentolino versate il latte intero, lo zucchero bianco e grattugiate e aggiungete la scorza dei lime (dopo averli accuratamente lavati).
Portate quasi a ebollizione e versate a pioggia il semolino mescolando per i primi 5 minuti di cottura. Lasciate cuocere per un totale di 7/8 minuti.
Versate il semolino così ottenuto in una ciotola e lasciatelo raffreddare. Dopodiché aggiungete il bicarbonato e le uova ma attenzione uno alla volta (come per la pasta choux).
Quando anche l’ultimo uovo sarà ben assorbito dal semolino aggiungete le uvette, mescolate e con le mani prendete poco impasto per volta e create delle palline non più grandi di un’albicocca.
Prendete una padella per friggere in cui versate abbondante olio, da scaldare a fiamma media.
Quando l’olio è caldo (fate la prova mettendo un pochino di impasto, se “sfrigola” subito e diventa dorato ma non si brucia allora è pronto) friggete le palline girandole bene per circa 1 minuto.
Non mettetene troppe tutte in una volta altrimenti la temperatura dell’olio si abbassa e si impregnano di olio, così come non mettetene troppo poche che possono bruciarsi.
Una volta pronte scolatele su della carta assorbente per togliere l’eccesso di unto e rotolatele ancora calde su una teglia da forno dove avrete in precedenza messo il cocco disidratato.
Per servirle al meglio serve una salsa di accompagnamento.
Prendete quindi un pentolino e versate il latte di cocco, la panna, lo zucchero di canna e la stecca di cannella per 5 minuti a fuoco medio mescolando bene.
Versate in una ciotola e servite ancora tiepida per poter intingere i tortelli che avrete sistemato in pirottini di carta.

Tortelli al cocco

Frittelle di riso con mandorle e zenzero

Ingredienti per 4px
– 100g di riso originario
– 100g granella di mandorle
– 50g farina 00
– 50g fecola
– 3 cucchiai di zucchero
– ½ bustina di lievito per dolci
– 2 uova
– ½ litro di latte intero
– 1 cucchiaino di rum
– zenzero fresco (circa 1cm)
– olio di semi di arachidi per friggere
– zucchero a velo per guarnire
– sale q.b.

Procedimento
In una pentola mettete il riso, il latte e un pizzico di sale. Portate a ebollizione, abbassate la fiamma, mettete il coperchio e lasciate cuocere per 20 minuti facendo attenzione a mescolare spesso per non far attaccare il riso. Quando cotto, lasciate intiepidire fuori dal fuoco mescolando di tanto in tanto.
Quando tiepido, aggiungete il resto degli ingredienti: la farina che avrete prima setacciato, la fecola, il lievito, le mandorle, lo zenzero (che avrete prima sbucciato e grattugiato), lo zucchero, le uova e il rum. Mescolate bene per ottenere un composto omogeneo e lasciatelo riposare per una mezz’ora.
Nel frattempo fate scaldare abbondante olio per friggere e quando pronto versate l’impasto poco per volta aiutandovi con un cucchiaio. Le frittelle si gonfieranno subito e quando saranno dorate in modo uniforme scolatele e mettetele su carta assorbente per eliminare l’eccesso di unto.
Mettetele in un piatto da portata con una spolverata di zucchero a velo al momento di servirle.


Schiacciatine speziate

Ingredienti per 4px
– 150g farina 00
– 80g farina di ceci
– 40g zucchero a velo
– 3 tuorli
– 1 uovo
– 10g burro morbido
– 2 cucchiai di miele d’acacia
– 1 cucchiaio di vodka
– 1 limone
– 1 cucchiaino di cannella
– 1 pizzico di chiodi di garofano in polvere
– 1 pizzico di noce moscata in polvere
– zuccherini colorati per guarnire
– olio di semi d’arachide per friggere
– sale q.b.

Procedimento
Setacciate le farine su una spianatoia per creare la classica “fontana” per impastare. Al centro mentre sbattete leggermente con una forchetta, mettete lo zucchero, i tuorli, l’uovo, il burro a pezzetti, tutte le spezie, la scorza grattugiata del limone, la vodka e un pizzico di sale.
Lavorate bene e a lungo l’impasto con le mani fino a ottenere una pasta omogena. Create una palla, avvolgetela nella carta da forno e lasciatela riposare per mezz’ora.
Stendete la pasta sulla spianatoia leggermente infarinata fino a ottenere una sfoglia sottilissima. Con l’aiuto di un coppa pasta di circa 6 cm ricavate dei dischetti che friggerete in abbondante olio fino a quando saranno belli dorati.
Scolateli, metteteli su carta assorbente per togliere l’eccesso di unto e spennellateli con un po’ di miele. Se volete, per renderli più in tema con il carnevale cospargeteli di zuccherini colorati e servite.

Ciambelle di patate e arancia

Ciambelle di patate all’arancia

Ingredienti per 6px
– 200g patate a pasta bianca
– 330g farina 00
– 150g zucchero
– 15g lievito di birra fresco
– 2 cucchiai di latte
– 70g burro morbido
– 2 tuorli
– 1 baccello di vaniglia
– 1 cucchiaio di semi di finocchio
– 2 arance
– olio di semi d’arachide per friggere
– zucchero a velo per servire
– sale q.b.

Procedimento
Lessate le patate con la buccia.
Nel frattempo che cuociono, fate intiepidire il latte con cui dovete far sciogliere in una ciotolina il lievito; coprite la ciotolina e lasciate riposare il lievito in un luogo caldo.
Scolate le patate e ancora calde sbucciatale e passatale in uno schiacciapatate.
Mettetele su una spianatoia leggermente infarinata (come per dover fare in gnocchi) e unite il burro a pezzetti, 310g di farina setacciata, i semi della vaniglia, il lievito, i semi di finocchio, lo zucchero, un pizzico di sale, la scorza grattugiata delle arance e i tuorli.
Lavorate bene con le mani l’impasto, formate una palla, mettetela in una ciotola leggermente infarinata, incidetela a croce, coprite con un canovaccio e lasciare lievitare in un luogo caldo per almeno 2 ore.
Dividete poi l’impasto in 12 palline circa e con un dito infarinato create un buco al centro. Allargate un po’ l’apertura che avrete creato e disponete le ciambelline sulla spianatoia leggermente infarinata. Copritele con un telo umido e lasciatele lievitare nuovamente per un quarto d’ora.
Ora potete friggerle in abbondante olio caldo, quando sono ben dorate mettetele su della carta da forno per togliere l’unto in eccesso e al momento di servire spolverizzate con zucchero a velo.

Commenti

comments