Abu Dhabi: nuova frontiera del turismo di lusso

Abu Dhabi è la capitale degli Emirati Arabi Uniti, nonché il capoluogo di uno dei sette emirati che compongono il Paese. Ciò che maggiormente attrae i visitatori in questa splendida città è, in linea generale, la coesistenza di elementi moderni accanto a luoghi profondamente legati alla tradizione araba.

Abu Dhabi

La città di Abu Dhabi fu fondata alla fine del XVIII secolo, ma il suo rapidissimo sviluppo (dovuto alla scoperta di importanti giacimenti petroliferi) si è avuto solo intorno al 1970: nell’arco di pochi anni, il piccolo centro da 50.000 residenti si è trasformato nella modernissima metropoli che conta oggi 1,5 milioni di abitanti, e che accoglie ogni anno decine di migliaia di turisti.

Le caratteristiche climatiche della zona favoriscono in qualsiasi stagione gli sport acquatici: Abu Dhabi è la meta ideale per chi vuole effettuare immersioni subacquee, per chi intende praticare windsurf oppure sci nautico. Per ammirare lo skyline della città da un punto di vista inconsueto, è possibile prendere parte ad una mini-crociera, scegliendo tra moderne navi dotate di ogni comfort e tradizionali sambuchi: in entrambi i casi si potrà cenare a bordo ed assistere a spettacoli dal vivo.

Parlando dei paesi arabi doveroso iniziare dai “Suq” (o “Suk”), ovvero i tipici mercati locali che, insieme alle moschee, rappresentano un luogo simbolico della cultura musulmana. In questi affascinanti mercati è peraltro possibile fare ottimi affari: in particolare, è consigliabile visitare quantomeno il Suk del pesce (situato vicino al porto), il Suk dei tappeti (lungo “Mina Road”) ed il pittoresco “Suk di Al Ain”. Soprattutto chi viaggia con bambini, non può assolutamente perdersi una visita all’”Emirates Park Zoo”, al cui interno vivono più di 1700 animali tra i quali rarissime tigri bianche, leoni e ghepardi.

Uno dei principali luoghi di interesse di Abu Dhabi è la maestosa “Moschea dello Sceicco Zayed”, principale luogo di culto del Paese. La Moschea è caratterizzata da una particolare architettura che comprende elementi di diversi stili; l’enorme edificio, che può accogliere fino a 40.000 persone, conta addirittura 80 cupole e 4 minareti, e custodisce al proprio interno vari lampadari in oro, pregiatissimi marmi ed il tappeto persiano più grande oggi esistente.

Per quanto riguarda il soggiorno, è consigliabile scegliere una struttura situata in posizione centrale, così da potersi muovere rapidamente in ogni angolo della città, a tal proposito consigliamo di consultare i migliori luxury hotel Sofitel sul sito ufficiale, tra i quali troverete il “Sofitel Abu Dhabi Corniche”, situato sulla “corniche” (il lungomare) e composto da 280 lussuose camere con vista sulla costa. L’hotel dispone inoltre di piscina e ristorante, e al suo interno è anche possibile ascoltare musica dal vivo o rilassarsi presso un centro benessere.

Un viaggio ad Abu Dhabi non potrebbe dirsi completo se non dopo aver provato la cucina locale: oltre alle tante rielaborazioni di ricette europee ed asiatiche, nei ristoranti di Abu Dhabi è possibile gustare alcune eccellenze della tradizione araba.

La “Madrooba” è un mix di pesce salato accompagnato da riso e spezie varie, mentre l’“Al Majboos” è un piatto a base di carne di pollo, bollita ed insaporita da erbe aromatiche, anch’esso servito con riso. L’“Harees” è invece una ricetta solitamente riservata alle “occasioni speciali”: si tratta di carne lasciata cuocere lentamente assieme alla farina e servita con burro chiarificato.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp