Christmas time… or not? Lettera a Babbo Natale

Caro BABBONATALE, ti scrivo questa lettera non per chiederti regali materiali ma per aiutarmi a realizzare alcuni dei miei sogni (forse impossibili ma io sono da sempre un inguaribile ottimista, soprattutto nei momenti neri) sul nostro MONDOMALATO.

Vorrei che aiutassi tutte le persone che stanno soffrendo perché il loro PAESEE’INGUERRA.

Vorrei che aiutassi tutte le persone che stanno soffrendo perché hanno subito una SCIAGURA, non voglio più TERREMOTIETSUNAMI… distruggono la VITA.

Vorrei che aiutassi tutte le persone che soffrono per la perdita di qualcuno: PADREMADRE_ MOGLIEMARITO_ FIGLIOFIGLIA_ FRATELLOSORELLA _AMICOAMICA.

4

Vorrei più TOLLERANZA, più RISPETTOPERGLIALTRI, non importa da dove provengano, non importa in cosa credono, vorrei più LIBERTA’DIPENSIERO e di ESPRESSIONE.

Vorrei che non esistessero più ASSASINIKAMIKAZE, che non esistessero uomini VENDITORIDIMORTE perché il loro business sono le ARMIDAFUOCO.

Vorrei che la prepotenza si trasformasse in TOLLERANZA ed il PERDONO in un pensiero facile da praticare nei confronti degli altri, attraverso un percorso intimo, sussurrato nel silenzio della Meditazione.

2

IL PERDONO… uno degli atti più NOBILI che una persona possa REGALARE, senza chiedere niente in cambio.
Fai che il pensiero di ognuno di noi, lavori per creare BENESSEREEMOTIVO.

Fai che i telegiornali vadano al contrario, invece di trasmettere solo e sempre notizie pessime siano fatti di notizie SOLOESEMPREBELLE.

Fai che le persone comunichino di più per costruire NUOVEAMICIZIE.

Fai che le paura e l’ansia diventino tranquillità e SENSIBILITÀSERENA.

Fai che si ricominci a rispettare le REGOLE E LE PERSONE.

Trasforma le parole COMPETIZIONE E FURBIZIA in COMPETIZIONE E LEALTÀ.

Ti chiedo più Onestà e VITAGENEROSA.

Fai che le persone siano più LOROSTESSE e PIU’TRASPARENTI.

Fai che il Ricordo non GENERITRISTEZZA ma che sia TERAPEUTICO e che trasformi la nostalgia In racconto sereno.

1

Fai che la musica diventi sempre più UNMIRACOLOMUSICALE, che produca unione, amore, divertimento.

Fai che ritorni di Moda la Parola EDUCAZIONE.

Fai che le Emozioni generino nuove ENERGIEPOSITIVE.

Fai che la SENSIBILITÀ, di cui abbiamo sempre più bisogno, diventi un moltiplicatore di ANSIAPIACEVOLE, un motore di SOGNIMUSICALI, un catalizzatore di AMICIZIEDURATURE, di LEALTA’INTELLETTUALE, di LIBERTÀDIPENSIERO.

Vorrei che una PASSIONESINCERA priva di interessi personali, guidasse le nostre scelte e orientasse le nostre azioni, vorrei che finalmente ESSERE LIBERI DI PENSARE e di Esprimersi fosse una conquista e non una condanna.

Forse mi sono lasciato prendere la mano, ma tutto questo mi è servito per dire che le parole sono più forti delle azioni, basta poco per farsi capire, basta un niente per ringraziare qualcuno o scusarsi per qualcosa, ed è altrettanto facile spiegare le nostre ragioni ed il nostro pensiero.

Le parole sono L’ARMA PIÙ FORTE che abbiamo, impariamo ad usarle, sempre.

Gioco in anticipo ed al posto del consueto Buone Feste, credo sia più giusto augurare BUONAVITA A TUTTI!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp