Divani su misura, idee e suggerimenti per arredare la zona living con stile

Nel linguaggio universale dell'arredo, fatto di armonie, proporzioni e luci, non c'è nulla che arricchisca un ambiente come un divano. Lineare o ad angolo, a due o a tre posti, è l'elemento che esalta il senso del living, concepito come spazio relax o come zona da destinare alla conversazione.
divano su misura

Tuttavia, per creare una perfetta sintonia dell’abitare, il sofà deve armonizzarsi con gli ambienti, ricorrendo alla qualità dei divani personalizzati in perfetta comunione con gli arredi.

Variabile nelle forme, nelle dimensioni, nella seduta e nei rivestimenti, un divano su misura si inserisce egregiamente in ogni spazio. Nella sua unicità racchiude in sé la manualità e l’esperienza di maestri artigiani, promotori delle sapienti lavorazioni e della qualità del made in Italy. È così che un divano su misura, un tempo esclusivamente elemento funzionale, reinterpreta il senso dell’eleganza, donando all’ambiente circostante una dimensione unica e pregiata.

In ogni caso, che sia comodo, pratico, contemporaneo o rétro, il divano può arredare in tanti modi: c’è chi sceglie di dare spazio alla semplicità, chi di fare posto al design, ma sempre con uno sguardo attento al contesto. Le dritte per arredare con stile impongono di tenere conto dello spazio, del locale di destinazione, delle luci e dell’ampiezza delle finestre, elementi ai quali dovrà accordarsi anche la scelta del sofà.

Divani su misura: come arredare i living moderni

Ampie metrature e atmosfere rarefatte sono le peculiarità di molti ambienti moderni. In questi living, la sobrietà è il leitmotiv di arredi e componenti e ogni scelta, semplice ma accurata, non si discosta mai da questa tendenza. Tuttavia, la selezione del divano impone una riflessione più ampia, alla ricerca di un motivo che non perda mai di vista il senso d’insieme.

Il consiglio d’arredo è quello di dare spazio ai divani su misura in pelle bianca, soprattutto se il contesto è riscaldato dal parquet in rovere; ma il sofà bianco si conferma il grande protagonista anche negli arredi in cui a dare colore, esclusivamente con toni freddi, sono le pareti, in particolare nei toni del tortora e del grigio.

In un ambiente nel quale è invece il bianco a farla da padrone, le strade da percorrere sono due: dare spazio a un divano tono su tono o lasciare che il bianco continui a dominare la scena. Fondamentale, in quest’ultimo caso, la scelta di divani morbidi e sinuosi, per dare al living il giusto senso di habitat domestico, tramite un assetto soffice e accogliente.

Living contemporaneo e rétro: spazio ai divani Chesterfield

A metà strada fra contemporaneo e rétro, spiccano gli intramontabili divani Chesterfield, capaci di inserirsi in ogni contesto abitativo, grazie a design dalle numerose personalizzazioni.

In questi particolari modelli di divano, caratterizzati dalla tipica lavorazione capitonné, le linee della spalliera donano all’imbottito un tocco di eleganza, mentre gli assetti dei braccioli possono distinguere un divano da living contemporaneo da una soluzione da salotto classico.

In particolare, nelle soluzioni d’arredo rétro, il divano Chesterfield si veste di velluto o pelle tamponata per ricreare quell’allure di pregio tanto caro a questa particolare tipologia di living.

Le soluzioni di VAMA Divani, ad esempio, sono realizzate con lavorazione capitonné eseguita a mano, mentre la struttura, in perfetta armonia con gli spazi del living, nasce per valorizzare al meglio ogni ambiente. Fondamentali, in questo caso, i piedini di base: tondeggianti e in legno, per accordarsi a uno stile classico, torniti e laccati per una insolita nota di design.

Maestosi ed estremamente eleganti, sono perfetti sia in freestanding sia accostati alla parete, e hanno un carattere così versatile da poter essere inseriti in qualsiasi contesto. Che si tratti di uno studio o un living, la scelta migliore è quella di un divano Chesterfield personalizzato, che può essere creato su misura secondo un numero infinito di assetti.

Fonte foto: Terje Sollie from Pexels 

Commenti

comments