Le città ritornano a parlare con l’arte di Lorenzo Marini

Tram e pensiline dei mezzi pubblici di Milano, Roma, Firenze e Torino saranno animate in questa Fase2 dall’installazione dinamica di Lorenzo Marini “L’arte ti dà il bentornato in città”.

Artista internazionale e creativo di fama, Lorenzo Marini ha trasformato la vitalità della città riaperta in un’opera d’arte sociale e corale.

In questa installazione l’artista ha sviluppato la Type Art, la corrente artistica contemporanea di cui è caposcuola e che celebra la bellezza estetica e individuale delle singole lettere dell’alfabeto.

Lettere che in questa occasione simboleggiano il nome delle persone che si ritrovano in città portando vita, colore, movimento, piacere e felicità.

Sono 6 gli alfabeti elaborati appositamente, e oltre 150 i simboli grafici con infinite possibilità di combinazione.

“E’ tempo di pensare al bello. Musei e gallerie sono stati chiusi per mesi e ora potranno accogliere poche persone contingentate. E’ quindi tempo di far rivivere l’arte portandola vicino alle persone, per lasciare il suo ruolo isolazionista ed esclusivo e iniziare a parlare il linguaggio della nostra vita stessa” commenta l’artista.

Un linguaggio che è in relazione con la nostra quotidianità e che intende dar voce alla città rimasta per troppo tempo in silenzio.

Saremo circondati dalle lettere di Lorenzo Marini, frutto della fusione tra immagine e scrittura, tra arte e comunicazione, tra colore e dinamicità. Con la partnership di IGPDecaux, azienda leader della comunicazione esterna, l’artista anima per il mese di riapertura i manifesti e decora i mezzi urbani delle principali città italiane.

Questo mio omaggio all’arte in città è anche un omaggio al mezzo pubblicitario che per primo ha animato e colorato le nostre città. Non c’è cosa più triste che un manifesto abbandonato o vuoto. Ecco perché le città italiane devono tornare a vivere i loro muri e manifesti con la gioia e la dinamicità della città.” afferma Lorenzo Marini.

La Type Art ha raggiunto il grande pubblico nel 2019 con il successo di Alphacube, il progetto di installazione nato l’anno scorso e diventato itinerante con le esposizioni a Los Angeles, alla Biennale di Venezia e a Dubai. Proprio l’idea di una installazione con le lettere all’interno di uno spazio viene qui capovolta nelle applicazioni degli spazi urbani.

Fonte foto: Harvest Communication

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp