Cosa mangiare per prolungare l’abbronzatura

Quali sono gli alimenti che proteggono e prolungano la tintarella?

carote

Per prolungare l’effetto del sole sulla nostra pelle anche una volta ritornati in città la cosa più importante è puntare su cibi freschi e ricchi d’acqua, quindi stiamo parlando soprattutto di frutta e verdura.

Questi alimenti consentono al nostro organismo di restare idratato, rendendo di conseguenza più elastica la pelle con sostanze in grado di prolungare la nostra amata tintarella.

Deliveroo ha chiesto al dott. Giorgio Donegani, nutrizionista e consulente per l’alimentazione, alcuni consigli ed è emerso che melone, peperoni e carote sono gli alleati perfetti per mantenere più a lungo l’abbronzatura.

Alimenti pro abbronzatura: melone, peperone e carota

Il melone a settembre si trova ancora buono e ha oltre il 90% di acqua, diventando così quasi una bevanda, perfetta quindi per idratare l’organismo, ma è la ricchezza di betacarotene, un pigmento che dà il colore arancione e che stimola la melatonina favorendo il prolungarsi dell’abbronzatura.

melone

I peperoni sono un must tutto l’anno, ma alla fine dell’estate diventano complici di un’abbronzatura più lunga grazie alla ricchissima quantità di vitamina C che interviene nella produzione di collagene che rende la pelle più elastica contrastando così la ritenzione idrica.

I peperoni rossi sono migliori di quelli gialli perché contentono anche licopene, un antiossidante che protegge la pelle dai radicali liberi.

peperoni

La carota è uno degli alleati migliori della tintarella, perché stimola la formazione di melanina nella pelle migliorando la resistenza ai raggi ultravioletti.

Deliveroo per facilitarvi le cose ha già pensato anche a qualche piatto sfizioso creato con questi ingredienti naturali:

  • Peperoni ripieni di riso
  • Sorbetto al melone
  • Crema di carote e zenzero

GUARDA ANCHE: I segreti per avere sempre una pelle luminosa | Bellezza

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp