Yoga: 5 miti da sfatare assolutamente

Mi capita spesso di ricevere domande o sentire affermazioni sullo Yoga dalle quali capisco che esistono molti dubbi e perplessità, nonostante si tratti di una disciplina in continua espansione. In questo articolo voglio provare a sfatare alcuni dei più famosi miti sullo Yoga.

 

LO YOGA E’ SOLO PER I FLESSIBILI

Ah! Questo è il mio preferito e forse il più facile da sfatare. Si, perché a nessuno viene mai in mente che forse una persona diventa flessibile proprio grazie alla pratica dello Yoga. La flessibilità è una conseguenza, non una prerogativa della pratica. Lo Yoga lavora e si adatta allo stesso modo su ogni corpo a prescindere dall’età e dalla prestanza fisica, sempre rispettandone i limiti. Quindi no, non è per i flessibili. Lo Yoga è per tutti!

LO YOGA E’ UNA PRATICA PER DONNE

Ebbene. Sono preparata anche a questa affermazione. Nonostante oggi siano molte le donne a praticare Yoga, fino a non molto tempo fa si trattava di una disciplina pensata esclusivamente per la categoria maschile. Non a caso, i più importanti maestri del passato sono uomini. Con la sua diffusione nel mondo occidentale e con il diffondersi di approcci meno fisici, molte donne hanno dimostrato di poter abbracciare in modo completo questa scienza. In Europa, in particolare, c’è meno affluenza di uomini nelle classi di Yoga dovuta alla soggezione che molti provano davanti all’elevato numero di presenze femminili. Ma anche qui, ribadisco, lo Yoga è per tutti ! Forza uomini!

LO YOGA E’ UNA RELIGIONE

Questo in realtà è un argomento che penso richieda più attenzione e ve ne parlerò più avanti. Ma posso dirvi sicuramente che NO, lo Yoga non è una pratica religiosa. Si potrebbe piuttosto definire come pratica spirituale, che è ben diverso. Lavora sul singolo dall’interno, portando l’attenzione al corpo, alla mente e allo spirito. Lo Yoga non vi allontana dal vostro credo. Lo Yoga è unione, non discriminazione.

LO YOGA E’ PERICOLOSO

Hai visto qualche immagine con posizioni da contorsionista e solo guardandola ti è venuto male alla cervicale? Capita a molti di pensare che a causa della complessità di alcuni movimenti del corpo, lo Yoga sia una pratica pericolosa. In realtà, come ho già detto, è una disciplina capace di adattarsi a tutti. Va oltre l’età, la corporatura o l’elasticità. Ciò che è necessario, non sono le contorsioni, ma l’ascolto del corpo. L’unico momento in cui lo Yoga può diventare pericoloso, è quando ci si spinge troppo oltre. Non rispettando i limiti del corpo, ci si può far male.

LO YOGA RISOLVE TUTTI I PROBLEMI

Partiamo da un presupposto basilare: lo Yoga non fa miracoli. Quello che può portarvi la pratica dello Yoga sono innumerevoli benefici dal punto di vista sia fisico che mentale. Aiuta infatti a prevenire e curare alcune problematiche come ansia, eccesso di stress, posture sbagliate, dolori cronici, ma commettete un errore se pensate di risolvere i vostri problemi con qualche seduta di Yoga. Sono necessari pratica, costanza e una giusta attitudine al cambiamento. Noi insegnanti abbiamo conoscenze sulla meccanica del corpo, conosciamo i benefici e le controindicazioni delle posizioni e possiamo dare le giuste indicazioni nel rispetto dei limiti di ogni allievo. Tuttavia non siamo medici, quindi consiglio sempre di consultare dottori specializzati in caso di problemi o dolori molto invadenti.

 

Non è facile sradicare questi falsi miti e penso che l’unico modo per farlo sia provare. Sperimentare personalmente lo Yoga. Oppure siate voi diffusori del vero ! Lo Yoga può essere praticato a qualunque età, in qualunque momento, con qualunque fisico. Si adatta a qualunque persona. La pratica trasforma il corpo gradualmente, con gentilezza ci conduce all’ascolto della mente attraverso il respiro. Diventiamo così consapevoli di noi stessi. Ecco. Questo è lo Yoga.

Buona pratica!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp