The Crooked Forest, la foresta storta della Polonia

Il mistero della foresta storta di Gryfino, in Polonia: perché gli alberi presentano tutti una curvatura alla base del loro tronco?

foresta storta polonia

Se avete in programma un viaggio in Polonia, non lasciatevi scappare un’escursione nella foresta storta (o Crooked Forest) che trovate nei pressi di Gryfino.

Gryfino è un comune urbano-rurale situato nella zona nord occidentale della Polonia, che proprio grazie a quella che è nota come la foresta storta, gode di una certa fama.  Ma cos’è la foresta storta? E da cosa è stata generata? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza basandoci sulle informazioni di cui attualmente si è a disposizione su questo curioso fenomeno che ha generato la Crooked Forest.

GUARDA ANCHE: Le migliori app per scattare foto in viaggio

Foresta storta, cos’è

Com’è possibile notare dalle immagini qui pubblicate e circolanti sul web, la foresta storta è nota con questo nome proprio perché gli alberi in essa presenti hanno tutti una curiosa particolarità: hanno una strana curvatura alla base del tronco e sono piegati tutti verso nord. Si tratta, in particolare, di circa quattrocento pini, che nonostante questa caratteristica, non sembrano aver risentito in termini di crescita (gli alberi hanno un’altezza normale insomma).

Foresta storta, perché gli alberi hanno la curvatura?

Sul perché gli alberi della Crooked Forest abbiamo questa curiosa curva alla loro base sono state avanzate diverse ipotesi. Questo perché, almeno per il momento, la reale motivazione resta un mistero fitto. Un mistero che ha però senz’altro contribuito ad accrescere la fama di questo luogo magico nei pressi di Gryfino.

foresta storta polonia

Tra le ipotesi che negli anni sono circolate alcune cercano di dare una spiegazione “naturalistica” del fenomeno: i pini avrebbero la curvatura a C alla loro base a causa della mancanza di luce all’interno della foresta. Questo li avrebbe costretti a possedere tale caratteristica. Altra spiegazione di tal tipo spingerebbe a rintracciare nel peso della neve e nella forza del vento le origini di tale anomala proprietà.

Al di là delle spiegazioni naturalistiche, tra le varie ipotesi avanzate nel corso degli anni, anche il passaggio di carri armati durante la Seconda Guerra Mondiale (la nascita della foresta viene collocata attorno agli anni Trenta del Novecento), che ne avrebbe segnato la crescita. Alcuni avrebbero addirittura avanzato l’ipotesi che la foresta storta possa essere la conseguenza di presunti esperimenti compiuti dal regime nazista ma non mancano neppure coloro che hanno pensato all’azione di extraterrestri (magari accostando il fenomeno a quello dei crop circles, ossia i cerchi nel grano).

Infine, qualcuno ha provato a spiegare il fenomeno della foresta storta asserendo che i pini siano stati piantati da contadini e falegnami di Gryfino, che per ottenere un particolare legno curvo, avrebbero pressato per anni i loro tronchi con strumenti meccanici. Oscuro, in questo caso, il motivo per cui il legno, così ottenuto, non sia poi stato più utilizzato.

Immagini: Pixabay

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp