Buoni propositi anno nuovo: ecco come non fermarsi alle illusioni

I buoni propositi per il 2015: oltre a imparare una nuova lingua, gli italiani vogliono perdere peso e fare più sport! E nel resto del mondo come la pensano?

E ci risiamo. Come ogni anno quando stiamo per varcare la soglia del 31 dicembre, ci riempiamo di buoni propositi che – non illudiamoci – non riusciremo mai a raggiungere tutti!

Vediamo in cosa abbiamo deciso di cimentarci per il 2015. In Italia siamo ambiziosi e ci lanciamo la sfida di imparare una nuova lingua. Al secondo posto invece un grande classico… perdere peso, seguito a ruota dal fare più sport! Molti di noi hanno anche deciso di essere meno stressati mentre per il 10% si opterà per leggere di più. Abbiamo rinunciato a fantasticare sullo smettere di fumare e bere meno alcol, propositi calati in fondo alla classifica.

Ma vediamo cosa desiderano fare i nostri vicini europei e nel mondo. Se per tutti imparare una nuova lingua è al primo posto, i tedeschi hanno decisamente voglia di fare più sport. Gli inglesi invece vogliono perdere peso così come gli americani, mentre per i francesi l’obiettivo è essere meno stressati. Interessante anche l’intento degli inglesi di bere meno, segnalato con maggiore incidenza rispetto al trend europeo e ben quattro volte superiore rispetto all’Italia.

Ci vediamo alla fine del 2015 per tirare le somme!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp