Ristrutturare casa con la carta da parati di design

Leit-motiv della nostra infanzia, la carta da parati di design è quasi scomparsa per poi ritornare più forte che mai. Oggi ultra tendenza, veste ogni stanza della casa.
carta da parati di design

Come cambiare faccia ai propri interni? Come ristrutturare casa e ottenere un bel cambiamento senza stravolgere tutto? La soluzione è la carta da parati di design.

Non potrà di certo esservi sfuggito… oggi la carta da parati di design è più che mai in cima alle tendenza in materia di home decor.

carta da parati di design

Una volta molto usata negli interni, è piano piano scomparsa per lasciare spazio a piastrelle o muri imbiancati a seconda dei trend. Ma dimenticatevi della carta da parati vecchiotta, triste o al contrario “too much” della nostra infanzia o della casa della nonna, oggi è molto cambiata e l’effetto è decisamente “wow”. Questo pur scegliendo stili retrò come carte da parati anni ’70.

Carta da parati: dove metterla?

Carta da parati e umidità non fanno una bella accoppiata? Forse una volta! Oggi le tendenze la inseriscono anche nella sala da bagno, nella cucina sopra il lavandino, così come in sala da pranzo o in camera da letto. Dimenticatevi dai preconcetti e non ponete limiti alla vostra fantasia. Questa la chiave per un arredamento riuscito e a passo con gli ultimi trend.

Design: il trend è monochrome

La carta da parati per ravvivare i vostri interni è decisamente quello che ci vuole per una casa all’altezza di quelle che popolano le riviste di design e home decor.

Come inserire la carta da parati nel proprio arredo?

Occhio agli eccessi! Se la carta da pareti che vedevamo nelle case dei nostri parenti aveva un non so che di psichedelico, è soprattutto perché allora non si avevano mezze misure. Dosare è invece la scelta giusta. Provate quindi a vestire un solo muro, oppure due, o ancora metà muro, accostando piastrelle neutre e semplici a carta da parati design. In bagno, per esempio, perché non abbinare le piastrelle “metro” bianche ad una carta da pareti floreale, o in stile jungle?

Tra le tante idee a tema che si possono anche trovare su Pinterest, per esempio, c’è anche quella di inserire la carta da pareti nei mobili, in una credenza o una libreria, sulle mensole o nelle porte di un armadio, sul davanzale di una finestra o in una nicchia. In questo caso optate per il contrasto (con il colore) o giocate invece la carta del tono su tono per un effetto dolce e armonioso.

Carta da parati: come fare per non sbagliare?

Dosare sarà la parola d’ordine. Dosare il colore, le fantasie, le stampe e gli accostamenti. Occhio ai colori! Se molto accesi dovrete controbilanciare con i mobili e i complementi di arredo, a meno di puntare sull’effetto punchy. In questo, però, occhio a rimanere “in palette”.

carta da parati di design

Sempre parlando di palette cromatica, un dettaglio non indifferente sarà la temperatura dei colori della carta da parati. Se fredda, dite addio a legno dal colore caldo: una carta da pareti con una fantasia dai colori freddi non potrà di certo accostarsi bene ad un parquet dal colore caldo e viceversa!

Ogni dettaglio farà la sua parte. Tende, cuscini, tappeti ma anche candele, vasi e fiori inclusi. Puntate invece sull’armonia per un risultato mozzafiato!

Sarà bene quindi partire dallo studiare i colori base della propria casa, pavimenti soprattutto, per capire su quali colori e fantasie puntare. Una volta scelta la carta da parati, basatevi sui suoi colori per completare l’arredamento con plaid o cuscini, candele e altri quadri.

Dettaglio non indifferente: attenzione anche ai metalli! Argento, oro, bronzo o metallo colore oro rosa, anche loro saranno determinanti.

Gli angoli più gettonati dove usare la carta da parati?

Alla testata del letto, per un effetto romantico o grafico, attorno alla finestra per un nonsoché di poetico, dietro uno specchio per creare movimento e quasi una seconda cornice. All’interno di una libreria o una credenza per un effetto nostalgia o revival assicurato e molto di tendenza, nelle scale perché no, per vestirle con un tocco di originalità.

E ovviamente nella camera dei bambini, per caratterizzare e definire un po’ di più l’ambiente, e creare la giusta atmosfera.

Insomma, nessun limite ne altri freni alla creatività! Lasciatevi tentare dalle tendenze e dalle vostre voglie del momento che si tratti di stampe grafiche o motivi floreali, di disegni astratti o ispirati alla natura. Il momento è perfetto per provare a fare il “grande salto” e dare alla propria casa un look personalizzato, e in perfetta linea con le ultime tendenze.


Fonte foto:

Commenti

comments