Make Up Artist, beauty blogger e imprenditrice: intervista a Laura Portomeo

Abbiamo incontrato Laura Portomeo, tra le più stimate Make Up Artist di Milano, ma anche beauty blogger e fondatrice di un brand di skincare, Lace Beauty
Laura Portomeo Make Up Artist

Partiamo dall’inizio: come ti sei avvicinata al settore beauty e perché?  Ho iniziato a scrivere conto terzi nel 2006, mentre frequentavo l’università. Facevo diversi lavoretti per mantenermi agli studi. Il beauty è sempre stato un mondo per me affascinante, ma ne avevo scritto solo come appassionata. Nel 2008, con “l’avvento di Clio” ho lavorato con un’amica su una pagina per ordini cumulativi di make up e dopo un po’ diciamo che l’ho rilevata. La mia amica aprì uno shop e non aveva più tempo di seguirla e io su suo consiglio rimasi ad occuparmene dal punto di vista intrattenitivo, condividendo le novità sul mercato. Nei primissimi anni ho avuto modo di interfacciarmi con tantissimi truccatori, esponenti delle aziende cosmetiche più famose, trainer, cosmetologi e la passione per il beauty è aumentata di giorno in giorno.

Beauty routine antiossidante: il segreto nell’olivo

Quando, precisamente, hai deciso che non sarebbe rimasta solo una passione, ma sarebbe diventato una professione? Mio marito dice che io penso sempre in grande, ed è vero. Quando ho aperto il blog, già volevo fosse un portale e quando lo è diventato, già pensavo al Network. Scrivere mi è sempre piaciuto, al liceo ho sempre partecipato volentieri ai corsi extra-curriculari di scrittura creativa, quindi mi è sembrato naturale, convogliare le due cose. In più ai tempi ero da poco andata a convivere e avevamo scelto un piccolo paesino: non conoscevo persone e quindi trascorrevo molto tempo a casa da sola. Il blog e la pagina FB sono stati la mia finestra in un mondo pieno di persone con le mie stesse passioni.
Ben presto mi sono resa conto che, se volevo andare avanti, dovevo dedicargli molto tempo. Il blog può essere un diario, e per me fino ad allora era stato così, ma può essere un lavoro… e può aprire innumerevoli strade, come è successo a me con il lavoro da truccatrice. Senza il blog, probabilmente non sarei mai diventata make up artist. Infatti è stato grazie al blog che ho conosciuto quella che sarebbe stata la mia prima insegnante di trucco. Fu lei a vedere in me delle capacità e a spingermi a seguire il corso (io per lei mi stavo occupando della comunicazione aziendale). Da lì è stato tutto un crescendo.

Laura Portomeo Make Up Artist

Com’è nata l’idea di creare un blog e qual è la sua filosofia? In realtà non fu un’idea mia, fui spinta da due amiche che sostenevano avessi molto da raccontare e condividere. Avevano ragione. Così aprii un blog, che oggi è un Network di 10 siti sul mondo femminile. L’obiettivo era parlare delle proprie esperienze, ma non solo le mie. Volevo dar spazio a tante voci. Così formai subito la mia “redazione”: all’inizio eravamo oltre 70 fra blogger, youtuber, appassionate ma anche estetiste, onicotecniche, truccatrici, nutrizioniste. Avevo uno squadrone di donne (e qualche uomo) che erano pronte a condividere il loro sapere sul mio sito. Ricordo quei tempi con tanto affetto, eravamo una grandissima famiglia. Negli anni, con le modifiche fatte al sito e i miei studi SEO, si è tutto rivoluzionato e la redazione si è ristretta, ma ho mantenuto molti collaboratori esterni.

Preferisci scrivere o truccare? Cosa provi a raccontare il tuo lavoro?  Non saprei scegliere. Scrivere per me è come respirare, forse si sarà notato da queste risposte un po’ prolisse, non potrei farne a meno. Truccare è un mestiere affascinante, hai un grosso potere fra le mani: puoi far sentire meglio una persona. Davvero stupendo! Poterlo raccontare è secondo me un grande privilegio, perché concede di confrontarsi con tantissime persone, imparare cose nuove, stringere sinergie. Ed è stato proprio così che negli anni ho approfondito le mie “micro” passioni: dalle unghie al make up, ai profumi di nicchia fino alla skincare, che mi ha aperto un mondo meraviglioso, strettamente connesso al mio lavoro.

Parliamo di skincare: quanto è importante prendersi cura della propria pelle? Da 1 a 10? Un milione basta per rendere l’idea? Con lo studio e la pratica mi sono resa conto che niente è importante quanto la cura della propria pelle. Non solo per come vogliamo apparire, ma anche per la buona riuscita del trucco! Ecco perchè ho voluto approfondire con lo studio questo settore… da qui è nato poi il mio brand.

Dal blog al brand: com’è nata l’idea di creare un tuo brand? In realtà Lace Beauty ha poco a che fare col blog e molto a che fare con la mia professione. Il blog è stato piuttosto un ponte fra le due cose. L’esigenza è nata dalla mia continua ricerca di prodotti performanti per il lavoro. Il kit di un truccatore deve poter rispondere a tante esigenze diverse ma di fatto deve entrare in una valigia. Quindi è fondamentale trovare prodotti che possano essere utili su più tipologie di pelle. Più richieste riesci a soddisfare con lo stesso prodotto, meno pesante sarà la valigia. Per la skincare avevo sempre difficoltà, nessun prodotto mi soddisfaceva al 100%, così 5 anni fa ho iniziato a lavorare ad una mia linea, che oggi è realtà.

Laura Portomeo Make Up Artist

Parlaci di Lace Beauty: per chi è pensato questo brand?  La mia prima esigenza era realizzare dei prodotti che fossero adatti a tutti. Indipendentemente dalla tipologia di pelle. Anche alle persone che avevano subito operazioni chirurgiche, ai pazienti oncologici, a chi aveva a che fare con malattie della pelle. Mi sono concentrata sul primo step della routine skincare: la detersione. Ho concentrato tutto il mio brand su questo primo step, perché gli studi mi hanno portata a comprendere la sua valenza. Lo sapevi che anche la migliore delle creme può risultare inefficace se applicata su un viso deterso male? Quindi il primo prodotto è un detergente struccante, che posso usare io come persona ma anche io come truccatrice. L’ho pensato per ogni esigenza: è pratico, attento all’ambiente, formulato con ingredienti naturali, inserito in un packaging innovativo che permette al prodotto di non esser contaminato e che eroga la dose di prodotto necessaria, a prova di sprechi!

Dove possiamo trovare Lace Beauty? Per ora sul sito lacebeauty.it ma abbiamo già ricevuto numerose richieste da negozi e shop online, quindi sarà presto disponibile anche in farmacie, bioprofumerie, alcuni centri estetici, profumerie di nicchia e qualche collega truccatore.

Torniamo all’attualità: come vive una make-up artist il periodo mascherine e covid? C’è ancora voglia di trucco?  Ce n’è ancora tantissima per fortuna. Credo sia più il make up artist ad essere “spaventato” dalla situazione. La cliente quando ti sceglie, si fida in toto. Dal canto mio, sto lavorando per poter riaprire lo studio e intanto sto lavorando con le consulenze online, acquistabili sul mio sito lauraportomeo.it che stanno comunque dando tante soddisfazioni.

Laura Portomeo Make Up Artist

Prossimi progetti? Tanti! Avevi dubbi? Sto lavorando ai nuovi prodotti di Lace Beauty, ad un nuovo format video per la formazione online e spero di poter riprendere presto anche tutte le mie consulenze, che la quarantena ha bloccato. A parte qualcosa, non mi sono mai fermata in questi mesi, i prossimi saranno molto intensi e mi auguro di riuscire a mantenere il ritmo!

Fonte foto: Laura Portomeo

Commenti

comments