Kaia Gerber musa luxury grunge di Versace

Le immagini di Steven Meisel per l’AI 2019-20 e il ritorno del Rock & Royalty di Gianni.
versace campagna autunno inverno 2019 2020

Le modelle ritratte come muse…. racchiudono nelle foto – così come anche i modelli – la pura essenza, il significato e l’animo della donna e dell’uomo Versace.

E a rileggere a livello visivo questa essenza – per la campagna Autunno-Inverno 2019-2020 – ci ha pensato ancora Steven Meisel, uno dei maestri dell’arte della luce più famosi al mondo e già firma negli anni di diverse Adv del marchio della Medusa.

Ecco che – per questa stagione –  la rappresentazione del “to be” Versace, in un periodo in cui il voyeurismo ha raggiunto il suo apice, passa attraverso la dicotomia tra il lusso e il grunge – il Luxury Grunge – presentata per la prima volta durante le sfilate Autunno-Inverno 2019.

Così i caratteri iconici del brand, vengono esaltati dal fotografo in un contesto urbano dove lo sfondo delle immagini è in cemento e mattoni a contrasto con degli eleganti arredi vintage in velluto.

E qui – in questo contesto – a guardare l’obbiettivo di Meisel, sono la top model Kaia Gerber ma anche l’olandese Bente Oort,, la tedesca Maike Inga e ancora Anok Yai, Yassine Jaajoui, Ilja Sizov, Huang Shixin e Paul Hameline tutti interpreti della campagna.

GUARDA ANCHE: Kaia Gerber nuova ambasciatrice make-up YSL Beauté

Focus su ecopellicce dalle tonalità intense, gioielli appariscenti e colori accesi che caratterizzano questa collezione, accostati ad acconciature dai toni brillanti e ad uno stile audace che enfatizza quello spirito rock-and-royalty che Gianni amava tantissimo e che lanciò anche con un libro negli anni 90.

versace campagna autunno inverno 2019 2020

versace campagna autunno inverno 2019 2020

Commenti

comments