12 ingredienti afrodisiaci per la cena di San Valentino

La festa degli innamorati è alle porte e se l'idea è quella di cucinare una cena romantica a lume di candela bisogna scegliere gli ingredienti giusti che accendano la passione. Ecco quali non devono mancare sulla tavola del 14 febbraio.

Non esistono trattati scientifici e prove provate che i cibi cosiddetti “afrodisiaci” abbiano davvero il potere di stimolare la passione, per una vera efficacia bisognerebbe probabilmente consumarne una quantità eccessiva che non è il caso di sperimentare, soprattutto la sera di San Valentino.

Però se alle candele profumate, alla musica romantica di sottofondo e ai fiori si aggiungono in tavola alcuni piatti a base di cibi afrodisiaci, il risultato dovrebbe essere assicurato. In fin dei conti ciò che conta è il fattore psicologico, l’immaginazione e la complicità che sanno creare.

I cibi afrodisiaci sono più comuni di quel che si pensi. Alcuni più “famosi” altri più comuni e insospettabili… ce n’è per tutti i gusti e tutte le tasche. Ecco i 12 cibi afrodisiaci che non possono mancare a San Valentino:

Peperoncino
Il più famoso tra gli afrodisiaci naturali subito associato al desiderio e alla passione, perfetto da utilizzare in abbinamento al cioccolato. Agisce come vasodilatatore, migliora la circolazione e stimola le endorfine. Innalza la temperatura e il suo potere afrodisiaco sarebbe garantito dalla capsaicina (quella che gli da il caratteristico sapore piccante) e dalla vitamina E che stimolano il sistema nervoso e il corpo.

Aglio
Ok, non è probabilmente il primo ingrediente che mettereste in lista per una cena a due ma l’aglio in realtà è uno degli afrodisiaci naturali più efficaci al mondo perché contiene l’allicina, una sostanza che aumenta il flusso sanguigno. Per evitare imbarazzanti problemi di alitosi, asciate riposare l’aglio nel latte qualche ora prima di utilizzarlo in cucina.

Cioccolato
Insostituibile peccato di gola, il cacao è l’ideale per infuocare una serata grazie alla sua combinazione di sostanze eccitanti, tra cui endorfina, serotonina e caffeina. Il cioccolato attenua la fatica fisica e stimola la psiche, favorisce la produzione di piacere e relax e il magnesio, di cui è ricco, migliora la circolazione e inibisce la depressione. Non a caso pare che il re azteco Montezuman usasse bere una bevanda di cioccolato prima di andare a incontrare una delle sue mogli.

Ostriche
Il vero re degli ingredienti afrodisiaci, tanto che Casanova pare ne mangiasse in gran quantità, le ostriche contengono zinco, minerale che favorisce la produzione di testosterone. E perché sprigionino tutto il loro potere afrodisiaco vanno gustate freschissime e appena aperte, con un goccio di limone e una leggera macinata di pepe. Magari accompagnate da una coppa di champagne.

Asparagi
Alimento perfetto e insospettabile per stimolare il desiderio, maschile, sono gli asparagi. Ricca fonte di potassio, fibre, vitamine, soprattutto la E che stimola gli ormoni maschili, e acido folico. Non a caso a Bassano del Grappa, famosa per la produzione di asparagi, è diffusa, ancora oggi, un’antica tradizione popolare che considera gli asparagi un ingrediente fondamentale di pranzi o cene nuziali come simbolo propiziatorio per la coppia novella.

Avocado
Ricco di acidi grassi essenziali, vitamina E e B e acido folico, l’avocado ha un alto contenuto calorico e fornisce al corpo molta energia evitando di sentirsi appesantiti e favorisce un buon equilibrio ormonale. Gli antichi Atzechi chiamavano l’avocado “l’albero testicolo”, anche a causa della forma del suo frutto, e pare che il Re di Francia Luigi XV, grande amatore, ne fosse un grande consumatore.

Zafferano
Lo zafferano stimola la circolazione e risveglia i sensi e, secondo ricerche scientifiche, questa preziosissima spezia favorisce la produzione di adrenalina e cortisolo che entrano in azione quando c’è uno stimolo sessuale. Zeus si dice giacesse in un letto di zafferano durante i suoi incontri galanti …

Zenzero
Molto utilizzato in oriente grazie alle sue virtù eccitanti, lo zenzero in Cina viene considerato come un vero e proprio Viagra naturale. Quello fresco in radice (non in polvere!) è un tonico ricostituente, ricco di antiossidanti, stimola la circolazione e garantisce un maggior afflusso di sangue verso gli organi sessuali.

Mandorle
La loro forma da sempre nei secoli ha significato fertilità e grembo femminile. Ricche di antiossidanti e omega 3, le mandorle contengono vitamina E che agisce direttamente sul desiderio sessuale. Secondo la medicina naturale, le mandorle sono in grado di stimolare la fertilità e di incrementare la passione, soprattutto nelle donne.

Tartufo
Conosciuto anche come “frutto dell’amore”, ha proprietà afrodisiache note fin dall’antichità. Secondo alcuni studi le sostanze contenute nel tartufo, responsabili del suo particolare odore, hanno a che fare con i ferormoni che favoriscono il sesso.

Miele
Il nettare d’oro con la sua dolcezza già aiuta a scaldare l’atmosfera e in più contiene un minerale, il boro, che alza i livelli di testosterone, ormone del piacere.

Melagrana
Scrigno di piccoli rubini, simbolo di fecondità dai tempi di Salomone, la melagrana è ricca di antiossidanti che favoriscono la circolazione del sangue, vitamine, ferro e aumenta il livello di testosterone.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp