7 cibi portafortuna da mangiare a Capodanno (e 2 da evitare!)

Anche i più scettici non rinunciano ai riti scaramantici sulla tavola del 1 gennaio, e quindi non fanno mancare lenticchie e uva per non rischiare di non avere fortuna nell’anno nuovo. Ma se volessimo essere un po’ più creativi? ecco altri cibi portafortuna per il 2017.

Tutti desideriamo che l’anno nuovo sia migliore di quello che sta per chiudersi e se per renderlo tale c’è da mettere in atto qualche innocuo rito scaramantico a tavola, che male c’è?

In ogni Paese del mondo c’è una tradizione diversa e un cibo differente che non può mancare nel pranzo di Capodanno, dai mandarini ai peperoncini, dal riso alla melagrana, dalle bietole alla mano di Budda…ecco i 7 più interessanti per prendere spunto per un nuovo anno davvero nuovo.

 

  1. Cibi rotondi

Se non c’è un inizio o una fine e hanno appunto la forma del cerchio, come le arance, i mandarini o le ciambelle, sono cibi di buon auspicio per una vita lunga oltre a ricordare l’idea del denaro. Il mandarino cinese poi, forse perché ha la forma di acini d’uva e per il colore arancio brillante che lo fa sembrare d’oro, è ritenuto il massimo portafortuna.

In Giappone invece la notte di Capodanno si mangiano i lunghissimi toshi-koshi soba (spaghetti di grano saraceno) ma senza tagliarli perchè collegano idealmente un anno all’altro e sono quindi sinonimo di longevità.

  1. Maiale

Grasso, succulento, “non si butta via niente”, è il piatto tipico per augurarsi un nuovo anno ricco. Tradizione sia italiana (con il cotechino o lo zampone) sia inglese dove cucinano la coscia di prosciutto arrosto. Ma c’è un’altra curiosità che forse non tutti sanno che porta anche gli spagnoli, gli austriaci, i portoghesi e i cubani a mangiare maiale al primo dell’anno: è un animale che simboleggia il progresso perché non cammina mai all’indietro!

Oltre a mangiarne la carne si possono servire biscotti salati o dolcetti a forma di maialino.

  1. Melagrana

Porta fortuna per il suo colore, che simboleggia quello del cuore umano, e per i semi, che rappresentano abbondanza e prosperità. Viene infatti ritenuto simbolo di fertilità e ricchezza per la sua miriade di gustosi “grani” rossi.

  1. 12 acini d’uva

“Chi mangia l’uva per Capodanno conta i quattrini tutto l’anno”. Un proverbio che si collega al fatto che la possibilità di mangiare uva nel periodo invernale è ridotta quindi chi può gustarla anche in inverno deve aver avuto un raccolto molto ricco durante la stagione autunnale. Simboleggia inoltre l’abbondanza e per questo non manca mai sulle tavole di Capodanno.

In Spagna si usa mangiare 12 acini d’uva a mezzanotte, uno per ogni mese dell’anno a venire, quindi fateci attenzione perché quelli dolci significheranno mesi fortunati, quelli più aspri i mesi più difficili.

Se poi riuscite a mangiarli al ritmo dei dodici rintocchi delle campane a mezzanotte, allora avrete soldi e fortuna.

  1. Bietola o cibi verdi

Negli Stati Uniti i cibi verdi, come bietole, cavoli, erbette, piselli sono considerati dei portafortuna, perché ricordano i “verdoni”, i dollari.

  1. Mano di Budda

È una varietà di cedro i cui spicchi danno origine a un frutto dalla forma tondeggiante che si diramano formando dei prolungamenti molto simili a delle dita. In Cina e in Giappone, dove il frutto viene considerato come un portafortuna, viene solitamente regalato agli ospiti in segno di buon augurio proprio il giorno di Capodanno perché è considerato un simbolo capace di portare prosperità, fertilità e longevità.

É inoltre un frutto particolarmente dietetico, poiché fornisce un bassissimo apporto calorico ed è del tutto privo di grassi.

  1. Fagioli

Assomigliano ai penny, e nel Sud degli Stati Uniti si mangiano come buon auspicio economico il 31 dicembre. Il giorno di Capodanno i fagioli sono in genere serviti con un piatto chiamato Hoppin’John, fatto di riso, cipolla e fettine di bacon.

Cosa non mangiare a Capodanno

Per “aiutare” maggiormente la buona sorte, al pranzo di Capodanno è meglio evitare granchi e aragoste perché camminano all’indietro e sono, perciò, simbolo di arresto al progresso e anche piatti a base di qualsiasi volatile, perché altrimenti la fortuna potrebbe volare via!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp