Il lavoro del futuro? Il cuoco a domicilio

I cuochi disponibili a spostarsi per cucinare a domicilio sono sempre più diffusi e ricercati, un vero boom di richieste sul sito all’avanguardia di offerte/cerco lavoro Vicker, soprattutto per la cucina etnica. Ecco la top ten.

Vicker è una piattaforma web per i micro-job certificata dal Ministero del Lavoro, che sta registrando un vero boom di richieste per la figura del cuoco a domicilio. “È un servizio innovativo ed esclusivo, che nasce insieme alle nuove forme di lavoro digitali” – commentano Matteo Cracco e Luca Menti, fondatori di Vicker.

I fondatori di Vicker.org
I fondatori di Vicker.org

Cuoco a domicilio: il futuro secondo Vicker.org

Una volta scelto l’evento tipo (cena a lume di candela, aperitivo finger food o buffet per ricorrenze speciali), si ingaggia il cuoco a domicilio, si sceglie il menù e con nessuna fatica si ha un risultato professionale senza spostarsi da casa.

vicker_portale

Sarà la passione per la cucina che dilaga sempre più, la volontà di far riemergere principi fondamentali come il valore della casa, dell’accoglienza e del piacere di stare insieme o semplicemente il poco tempo a disposizione per cucinare o la pigrizia di farlo…ma resta il fatto che si tratta di un trend in continua crescita. Soprattutto per la cucina etnica.

Quali sono i piatti più richiesti ai cuochi di Vicker.org

E a sorpresa la cucina più richiesta è quella Afghana e tra i piatti più richiesti c’è il “quabeli pilau”, un primo piatto preparato con riso, uvetta, carote e spezie (l’immagine di copertina).

Al secondo posto troviamo i cuochi cinesi con il caratteristico piatto “sha zhu cai”, ovvero uno stufato a base di maiale, fegato, tofu, cavolo fermentato, zenzero, coriandolo e peperoncino.

Al terzo posto la cucina giapponese, con l’immancabile “sushi & sashimi”.

Quarta è la cucina messicana, con il “guacamole” il condimento più gustoso e famoso del sud America.

Al quinto posto la cucina indiana con il tradizionale “samosa”, ovvero un fagottino di pasta fillo a forma di triangolo, ripieno di carne o verdure.

Al sesto posto di questa speciale classifica c’è la cucina malese con il particolare “kelantan”: un piatto composto da pollo alla griglia, preparato con latte di cocco, cipolla, peperoncino e crema di gamberi.

Al settimo posto la cucina argentina, dove la protagonista è naturalmente la carne.

All’ottavo posto ci sono i cuochi tailandesi con il famoso piatto nazionale “Tom Yum Kung”: una zuppa piccante a base di gamberi, funghi, erbe, e talvolta frutti di mare.

La cucina greca è nona, con la tradizionale “moussaka”, simile alla nostra parmigiana di melanzane ma guarnita con una spessa copertura di besciamella gratinata.

Termina questa speciale top ten culinaria la cucina eritrea, con il piatto unico “Tsebhi”, uno stufato di carni varie servito con l’hilbet un composto di legumi, principalmente lenticchie e fave.

TOP TEN CUCINA ETNICA

1) afgana (22%)
2) cinese (21%)
3) giapponese (19%)
4) messicana (18%)
5) indiana (16%)
6) malese (14%)
7) argentina (11%)
8) thailandese (9%)
9) greca (5%)
10) eritrea (4%)

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp