Sei nuovi sieri, high tech e multibenefit

Vi presentiamo sei formule dalle performance antiage elevatissime, ognuna con qualcosa di speciale: da quella su misura fino alla magia nera, tutte da provare.

Ultimamente ho una vera libidine per i cosmetici ad altissime performance, e con i primi caldi sto cambiando anche guardaroba beauty: ripongo nell’armadietto del mio bagno le creme burrose e ricche (le rivedrò in autunno inoltrato) e metto bene in evidenza quella parte del mio arsenale composta da texture leggere ed evanescenti.

Questo non significa meno efficaci, anzi: oggi vi parlo di quattro sieri davvero speciali, che ho provato personalmente (ovvio, no?) e che uso da soli, senza poi aggiungere altre formule skincare.

Il primo è Siero Prezioso Nero Sublime di Collistar. Nero nel pack e anche nella texture stessa, che diventa assolutamente trasparente e invisibile dopo pochi secondi di leggero massaggio. Me ne sono innamorata subito per le sue azioni: illuminante, rivitalizzante e antiage, grazie agli eleganti estratti di orchidea nera (molto idratante), cellule staminali di gardenia bianca (rigeneranti e tonificanti), idrolizzato di perla nera (illuminante e rivitalizzante) e complesso Collrepair (a effetto riparatore e detox). Mattina e sera, è lusso puro – anche per il suo profumo molto femminile.

Trasparente e cristallino è invece BIOeffect EGF Serum, una formula creata dall’unica azienda al mondo che produce fattori di crescita in piante (orzo, per la precisione), l’islandese Bioeffect. EGF sta infatti per Epidermal Growth Factor, l’attivatore cellulare la cui scoperta valse nel 1986 il Nobel per la Medicina a Stanley Cohen e a Rita Levi Montalcini.

Oggi in Islanda la Bioeffect coltiva orzo in una serra d’avanguardia, in modo da garantirne purezza, attività e stabilità – che si ritrovano in EGF Serum, formula composta da soli sette ingredienti, in grado di ridurre in modo significativo e visibile i segni del tempo, ripristinando le condizioni ottimali della pelle. Attualmente è disponibile esclusivamente in Rinascente.

Chi ama i cosmetici su misura, adorerà SkinInc My Daily Dose, siero star nel protocollo made in Japan, formulato in base alla diagnosi cutanea Skin Identity Test e preparato al momento nel negozio – laboratorio di via Fiori Chiari, a Milano. Una volta individuati i bisogni attuali della pelle, si miscelano gli attivi, si sceglie il colore del flacone e la pozione ad personam è pronta. Il protocollo prevede anche un esfoliante davvero ottimo, consiglio di provare anche quello…

Per spostare indietro le lancette dell’orologio (ma soprattutto il calendario), perfetta l’azione riparatrice di 365 Skin Repair di Lancaster, che mi ha conquistata subito per il profumo di rosa, e che ho usato volentierissimo perché ha una consistenza fluida, morbida e lascia la pelle davvero morbida e radiosa. E col tempo vedi che funziona.

Passiamo ora a due sieri più specifici.

Il primo è di super lusso ed è dedicato al contorno occhi, The Lifting Eye Serum di La Mer, fresco, decongestionante, tonificante, elasticizzante… In poche parole, è quello che ci vuole per uno sguardo giovane, aperto e luminoso. Infatti la zona del contorno occhi è la più vulnerabile, qui la pelle è sottile e si segna facilmente, perciò merita il meglio, dato che lo sguardo dice molto di noi e gli occhi sono lo specchio dell’anima vale la pena spendere qualcosa in più, non credete?

Infine, IL siero per la notte è LUI, Advanced Night Repair di Estée Lauder, recentemente riformulato e ulteriormente potenziato per stimolare il naturale processo di riparazione cutanea che avviene durante il riposo notturno. Un must sempre, soprattutto nei periodi di maggiore stanchezza, in estate per contrastare i danni causati dal sole, in inverno per rinforzare la pelle… se dico sempre, vuol dire sempre!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp