Stefano Accorsi: l’attore di “Romanzo criminale” compie 45 anni

È uno degli attori più amati dal pubblico italiano e molto apprezzato all'estero. Stefano Accorsi è nato il 2 marzo del 1971 e vanta una filmografia di grande successo.

Nato a Bologna 45 anni fa, Stefano Accorsi è diventato famoso grazie al celebre spot di gelati (il Maxibon!) inizio di una lunga e popolare carriera nel mondo del cinema.

Approccia alla recitazione da giovanissimo e, ad oggi, vanta interpretazioni importanti in film, serie tv, pubblicità e piéce teatrali. “Jack Frusciante è uscito dal gruppo”, “Radiofreccia”, “L’ultimo bacio”, “Le fate ignoranti”, “Romanzo criminale” e la serie “1992” sono alcuni dei titoli che hanno contribuito ad affermare il talento e la celebrità di un attore che ha saputo conquistare critica e pubblico.

Capace di farsi notare per il proprio talento interpretativo, Stefano Accorsi, oltre al fascino, è riuscito a scegliere i copioni più adatti alla sua peronalità e carriera.

La seconda metà degli anni ’90 lancia definitivamente Stefano Accorsi, tuttavia è il 2000 l’anno che lo rende protagonista impegnato in diversi progetti: Con Nanni Moretti in “La stanza del figlio”, con Mario Monicelli in “Come quando fuori piove”, il “Le fate ignoranti” di Ferzan Ozpetek in cui Accorsi recita accanto a Margherita Buy e, infine, nel film “L’ultimo bacio” insieme a Martina Stella, diretto da Gabriele Muccino.

Per quanto riguarda la vita privata, dopo la storia avuta con l’attrice Giovanna Mezzogiorno, Stefano Accorsi incontra una nuova compagna, la top model Laetitia Casta, con la quale intrattiene una lunga storia d’amore, coronata anche da due figli, Orlando (nato nel 2006) ed Atena (nata nel 2009). Dopo diversi anni, la storia d’amore arriva ad un punto di rottura e l’attore trova l’amore fra le braccia della giovane Bianca Vitali, sposata in gran segreto alla fine del 2015.

Durante la sua lunga e popolare carriera, Stefano Accorsi ha conquistato diversi premi e riconoscimenti: 2 Ciack d’oro, un Nastro d’Argento, un Globo d’Oro e il riconoscimento come migliore interpretazione maschile al Festival di Venezia. Il 21 gennaio del 2014 diventa Cavaliere dell’Ordre del Arts et Lettres.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp