Inge Lehmann celebrata da Google mentre il Nepal continua a tremare

Google celebra la geofisica Inge Lehmann. Per prima parlò di onde sismiche. Una scoperta che aiutò molti sismologi del tempo a prevenire terremoti. Tutto questo mentre in Nepal la terrà continua a tremare.

Sembra uno scherzo del destino, e invece, come spesso accade, si tratta solo della cruda realtà. Google celebra con il suo Doodle, la geofisica Inge Lehmann che fu in grado per prima di spiegare terremoti e nucleo terrestre.

Nel giorno di quello che sarebbe stato il suo 127° compleanno, Google, nettamente sul pezzo (viste le ultime drammatiche vicende che hanno colpito il Nepal), festeggia la geofisica danese, innamorata della matematica, che per prima parlò di onde P (le onde sismiche).

 

Una scoperta che cambiò il modo di prevenire un terremoto, aiutando importanti sismologi del tempo come Charles Richter e Beno Gutenberg.

Celebre anche per la “discontinuità di Lehmann”: una discontinuità sismica dovuta all’esistenza di 2 parti del nucleo terrestre: un nucleo interno e un nucleo esterno.

Commenti

comments