Max Kibardin per Bruno Magli porta in scena la sincope di un uomo

Una perdita di coscienza improvvisa che porta ad esprimersi liberamente e a vestirsi di colori astratti, sfocati e volumi indefiniti. Bruno Magli veste l'uomo di riflessi lucenti e tessuti cangianti con la collezione ready-to-wear della prossima Primavera-Estate 2014.

Lo Spazio Bigli a Milano si accende grazie ad un imponente Led-cube al centro della sala che proietta raggi laser. Sembra di essere nel futuro con una musica ripetitiva che scandisce i passi dei modelli in passerella.

Max Kibardin per Bruno Magli

Max Kibardin per Bruno Magli

Max Kibardin per Bruno Magli

Loro indossano l’estro di Bruno Magli che fa sfilare le sue proposte ready-to-wear per la Primavera 2014. Colori forti, talvolta fluo, mixati tra loro in maniera sobria e armoniosa. Linee pulite ed essenziali disegnano look dai volumi abbondanti: shorts e maxi tank-top sono proposti in nappa traforata come anche il bomber abbinato a pantaloni skinny.

Capo cult il poncho in pelle nougat brown con cappuccio e dettagli luminescenti in vinile, il tocco glam di tutta la collezione. Luccichio anche con i ricami in lurex realizzati a mano che tracciano i contorni di t-shirt e felpe in pelle sfoderata.

Anche gli accessori sono speciali: la valigetta rigida è in plexiglas giallo, mentre la cartella in vinile cangiante. E.M.

Sempre aggiornato sulle nuove tendenze | Newsletter FASHION TIMES

Max Kibardin per Bruno Magli

Max Kibardin per Bruno Magli

Commenti

comments