Lacoste feat. Li Xiaofeng e le “Polo di porcellana”

La Serie Vacanziera da Collezione firmata Lacoste 2010 si tinge d’Oriente. Il brand ha incaricato l’artista cinese Li Xiaofeng di re-inventare l’iconica polo L 12.12 a sua immagine e somiglianza. Sì perché Li, dopo aver studiato pittura murale, ha deciso di ampliare i propri orizzonti artistici dedicandosi alla scultura…con frammenti di porcellana. Niente argilla, nè […]

La Serie Vacanziera da Collezione firmata Lacoste 2010 si tinge d’Oriente. Il brand ha incaricato l’artista cinese Li Xiaofeng di re-inventare l’iconica polo L 12.12 a sua immagine e somiglianza. Sì perché Li, dopo aver studiato pittura murale, ha deciso di ampliare i propri orizzonti artistici dedicandosi alla scultura…con frammenti di porcellana. Niente argilla, nè gesso, nè legno, ma cocci recuperati da antichi scavi archeologici (alcuni risalenti alla dinastia Ming), meticolosamente puliti, lucidati e provvisti di piccoli fori agli angoli, utili per essere legati insieme tramite un filo metallico argentato (un po’ come si faceva da bambini con le collane di conchiglia vendute a poche lire in spiaggia).

Ogni coccio sminuzzato è stato fotografato e posizionato su un modello digitale grande quanto una polo Lacoste. Detto, fatto i due nuovi modelli di polo (“Porcelain polo Sculpture” e “Porcelain Polo Print“) studiati sia per lui che per lei, sono pronti per essere venduti in un sacchetto di seta con logo-sigillo Li Xiaofeng Lacoste. Ah dimenticavo, sono tutte in edizione limitata! E.M.

Registrati gratis a Privalia: sconti fino al 70%

Lacoste feat. Li Xiaofeng e le Lacoste feat. Li Xiaofeng e le “Polo di porcellana”
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp