I capelli sono importanti e devono essere trattati con grande attenzione ed estrema cura. Ciò significa che è importante anche scegliere i prodotti giusti per lo styling dei capelli, ovvero quei prodotti che aiutano a creare con facilità qualsiasi tipo di acconciatura. Sono i migliori alleati della piega, sia in caso di ricci perfetti, ma anche per ottenere un liscio assoluto o creare un’acconciatura rock.

Non è facile trovare il prodotto giusto, visto che dipende dal tipo di capelli (se sono lisci, mossi, ricci, crespi o secchi), e anche dalla loro lunghezza, ma dopo aver trovato il prodotto giusto per lo styling c’è solamente una cosa da fare, e cioè introdurlo nella propria hair care routine e non farne più a meno.

Piastra a vapore: tutto ciò che è importante sapere

La piastra per capelli è utilizzata ogni giorno per rendere i capelli lisci e facili da domare, ma alla lunga può danneggiare il capello e rendere la chioma opaca. Ecco perchè, per fare fronte a tutto ciò, le persone utilizzano sempre di più la piastra a vapore.

Nel prossimo paragrafo andremo a vedere tutto ciò che è importante sapere su questo tipo di piastra.

Piastra a vapore: molto più di un semplice accessorio

É un modello molto simile ad una classica piastra e garantisce uno styling perfetto. É una piastra che viene usata fondamentalmente nell’ambito professionale ed è perfetta per chi ha i capelli “ribelli” e quindi non facili da gestire.

All’apparenza può sembrare una piastra normale, ma è dotata di un serbatoio d’acqua che al suo interno contiene una quantità d’acqua. Quando la piastra verrà accesa, l’acqua si trasformerà in vapore per via del calore emesso. Infatti, sarà il vapore che andrà a lisciare i capelli, anche quelli crespi e ricci, creando un effetto fantastico e professionale. Ma come si usa la piastra a vapore? Andiamo a vedere!

Come si usa?

Come accennato, la piastra a vapore è molto simile a quella tradizionale ed è molto semplice da utilizzare. L’unica differenza è che include un serbatoio d’acqua che si dovrà riempire quando la piastra è spenta.

Dopo questo passaggio, si potrà accendere la piastra e attendere che l’acqua si riscaldi e che il vapore si produce.

Naturalmente prima si dovrà impostare la temperatura che si preferisce, e a differenza della piastra tradizionale, non occorre impostare una temperatura molto elevata perchè il vapore è in grado di aiutarvi nello styling e per tale ragione non si dovranno sfruttare temperature eccessive.

Dopodichè, si potrà iniziare a piastrare i capelli dividendoli in diverse ciocche e per ottenere un risultato finale ottimale si può utilizzare un pettine in modo tale da districare e dividere i capelli in varie ciocche.

In conclusione si può dire che grazie a questa piastra, è possibile trattare i capelli in modo delicato e ciò che si ottiene sarà sicuramente un risultato duraturo e capelli lisci e splendidi.