La bella stagione estiva, si sa, è quella più appagante per montare in sella alle tue due ruote e scoprire posti fantastici girando in lungo e in largo. La sensazione di libertà che trasmette una moto è inarrivabile se paragonata agli altri mezzi e i motociclisti sanno bene di cosa stiamo parlando. Queste emozioni portano a sentirsi tutt’uno con la moto e a farla diventare una vera e propria compagna per le migliori esperienze di vita, ma come ogni passatempo ha bisogno delle giuste cure, sia nella manutenzione sia nell’ abbigliamento che deve essere consono e accurato. Come vestirsi per andare in moto è il dubbio che attanaglia i principianti e che stimola i professionisti. Vediamo insieme cosa non deve mai mancare per una gita in moto.

Elementi indispensabili nell’abbigliamento del motociclista

Sicuramente la prima cosa da procurarsi se si ama viaggiare sulle due ruote è il casco. Obbligatorio per legge e fondamentale per la salvaguardia della vita, un casco che si rispetti deve essere integrale e fatto coi migliori materiali. Il casco può anche diventare elemento ornativo per un motociclista se personalizzato con adesivi o disegni scelti ad hoc  a seconda del proprio stile. Dopo l’acquisto di un casco, per un motociclista è fondamentale la scelta di ottimi pantaloni. Questi devono essere comodi per un’esperienza di viaggio piacevole e obbligatoriamente rinforzati, soprattutto sulle ginocchia, per attutire eventuali e sfortunate cadute. Il tocco di stile che tutti riconoscono nei motociclisti è però il giubbotto di pelle. Icona per gli amanti di questa passione, non può mancare nell’abbigliamento il tanto blasonato giubbotto di pelle, anche questo munito dei giusti rinforzi, nei gomiti e sulle spalle per proteggere dagli urti e dal doloroso impatto con l’asfalto. L’ultimo must che un guidatore delle due ruote non può non possedere sono gli stivaletti da moto. Questi permettono un notevole grip sul cambio e uno stile da vero motociclista. Tutti i motociclisti professionisti ne possiedono almeno un paio ed è doveroso procurarseli per chi si sta avvicinando a questo hobby.

Non solo abbigliamento: personalizza la tua moto

La moto diventerà presto una compagna fedele ed è quindi giusto apportare quelle modifiche che la renderanno personale e esalteranno il tuo stile. Se sei un motociclista che ama fare viaggi lunghi che prevedono più giorni di sosta potresti applicarci delle borse da viaggio, comodissime per chi non vuole ingombrare la schiena con zaini pesanti. Ma se questa è una personalizzazione che parte da una necessità, tante sono le modifiche che si stabilizzano sul piano estetico e sono quelle che più rendono fieri i motociclisti. Personalizzare la moto e poi esibirla nei raduni o nei motel è sempre stata una pratica comune tra chi ama le due ruote. E allora potresti provare prima con dei semplici adesivi e poi passare a modifiche più serie. Numerosi sono i modelli di specchietti o di frecce da montare sul tuo mezzo a due ruote per stupire gli altri appassionati. Oppure perché no optare per un nuovo scarico, più rumoroso e anche funzionale potrebbe essere un’ottima scelta

Per personalizzare la tua moto puoi sbizzarriti quanto vuoi partendo sempre dalla tua personalità e dal tuo estro.