La festa della mamma si avvicina e le idee originali per stupire la propria mamma non mancano, da quelle più economiche a quelle sorprendenti, dai regali utili agli immancabili, affascinanti gioielli: regalare un gioiello per la festa della mamma è senza dubbio un regalo sempre molto gradito e personale con cui riempire di gratitudine la propria madre per tutto quello che fa. Gli stilisti che realizzano gioielli per la mamma sono sempre molto “illuminati”, con idee semplici ma non banali per colpire nel segno!

 

Quali sono i regali graditi dalle mamme

Un regalo per la mamma è il modo più semplice per ringraziarla semplicemente per il suo esserci, semplicemente perché è mamma e merita un regalo speciale. Una madre è anche una donna e le donne sono pratiche e amano le cose utili: regalare piccoli elettrodomestici per facilitare la vita in casa è decisamente una scelta gradita, così come i regali hi-tech per le donne moderne e al passo con i tempi, ma regalare un gioiello, magari personalizzato, con una dedica o una foto, anche se non è necessariamente costoso è, tuttavia, il modo più sincero per emozionare la mamma e per regalare qualcosa di realmente personale da portare sempre con sé o indossare e non farsi mai dimenticare. Ma i regali per le mamme devono anche essere fatti in base al carattere e alla personalità: forte e pratica, decisa ma romantica, volitiva e prima donna, elegante e raffinata. C’è un regalo per ogni mamma!

Per le mamme pratiche ed energiche, un regalo gradito è la macchina del caffè per preparare colazioni come al bar e ogni volta che desidera concedersi una pausa dallo stress quotidiano; anche lo spremiagrumi può essere un utile alleato per la mamma indaffarata e pratica. Per le madri cuoche, amanti della cucina, il monta-latte, il frullatore a immersione, la friggitrice a aria o altri elettrodomestici da cucina facilitano la vita delle mamme-chef; e per le mamme tutto fare e maniache del pulito, il robot aspirapolvere è l’ideale per sollevarla dal lavoro più pesante senza rinunciare alla salubrità e pulizia in casa ogni volta che vuole.

Ma tutte le madri sicuramente gradiscono anche un semplice mazzo di fiori, ma perché non osare anche con un dolce fatto personalmente o – se non si è abili – una torta con dedica personalizzata, oppure regalare piante, prodotti di bellezza, profumi, un elegante servizio da tè o un gioiello del metallo o con la pietra preferita dalla mamma.

Quando nasce la festa della mamma

La festa della mamma si fa risalire al paganesimo quando il mese di maggio – mese della fertilità e della stagione propizia – si celebravano le divinità femminili dell’abbondanza e della fertilità. Nell’antica Grecia si rendeva omaggio alla maternità, celebrando la dea Rea, madre di tutti gli dei; i romani omaggiavano la divinità Cibele, dea della natura, per un’intera settimana. La festa della mamma così come è concepita oggi, una giornata in cui i figli porgono un omaggio e un pensiero a colei che li ha generati nasce negli USA, come Mother’s Day. La poetessa Julia Ward Howe nel 1870 fu la prima a intuire la necessità di istituire una giornata dedicata alla madre come simbolo della pace e della riunione di tutti i “figli” nella fratellanza e non nella guerra e nella discordia. L’idea non ebbe successo, fino a quando fu ripresa nel 1908 da Anna Jarvis per onorare sua madre deceduta per la difesa dei diritti sociali. Il giorno della memoria di Anna Jarvis fu “istituzionalizzato” da presidente Woodrow Wilson nel 1914 individuando nella seconda domenica di maggio, il giorno da dedicare all’espressione di gratitudine e amore verso tutte le madri. La festa ebbe successo anche nel resto del mondo, dove fu introdotta gradualmente in diversi paesi: in Italia arrivò nel 1956 e fu istituzionalizzata nel 1958.


Fonte foto: Photo by freestocks on Unsplash