Maison Margiela presenta Recicla: il tocco green di John Galliano

Con il progetto prosegue il discorso dell’ecosostenibilità, tema molto caro a Galliano.
maison margiela recicla

Si chiama Recicla il nuovo capitolo del lessico di John Galliano per Maison Margiela.

E si tratta – nello specifico – dell’ultima aggiunta al vocabolario della Maison che riprende la terminologia del riutilizzo, tema molto caro allo stilista.

Si espande così l’esistente concetto di Replica – introdotto nel 1994 – usato per definire la riproduzione fedele di pezzi vintage all’interno delle collezioni di Maison Margiela.

John Galliano sfida Giorgio Armani sul ring

maison margiela recicla

Ecco che con questo progetto ciascun Recicla è un autentico articolo vintage selezionato personalmente da John Galliano, a cui viene data una seconda vita.

Restaurato e ricondizionato come capo o accessorio in edizione limitata e destinato alla vendita, ogni pezzo è identificato da un’etichetta bianca che ne specifica l’edizione limitata, la provenienza e il periodo.

maison margiela recicla

Lanciato come un progetto continuativo, tra i capi Recicla presentati alla sfilata co-ed autunno-inverno 2020, compaiono dei veri e autentici pezzi vintage nei rispettivi tessuti originali.

Ecco allora i cappotti tagliati fino a diventare lunghi colli, o gli abiti costituiti dall’assemblamento di diversi indumenti.

Tra gli accessori Recicla?

Le borse di vimini vintage risalenti dagli anni ’30 ai ’70, restaurate e trasformate attraverso processi di restaurazione e upcycling.

maison margiela recicla

E a queste si aggiungono le ormai iconiche borse Recicla 5AC e gli stivaletti Recicla Tabi creati a partire dal recupero e riutilizzo di pelli pregiate.

Fonte foto: Maison Margiela press office

Commenti

comments