Come capisci se piaci ad un uomo: guida e situazioni per scoprire se lui è sincero

Pigging, Negging, stashing o ancora Instagrandstanding: tutti nomi sconosciuti ai più, ma che indicano alcuni comportamenti di cui siamo stati vittime tutte almeno una volta nella vita. A spiegarcelo è AdottaUnRagazzo che li ha raccolti nl suo dizionario per svelarci come capire se a lui piacciamo davvero oppure no...

Come capisci se piaci ad un uomo

Un manuale d’istruzione per ogni nuova fiamma. Per ogni flirt e ogni nuova conoscenza. Un manuale per riconoscere al volo e smascherare ai primi segnali sospetti gli uomini sbagliati.

Quello con la paura di legarsi, quello tirchio che tronca la relazione prima di Natale, l’eterno Peter Pan (un grande classico), il fidanzato fantasma e quello con la foto profilo pescata su Google.

Tutte abbiamo avuto almeno una volta nella vita avuto a che fare con un uomo patologicamente affetto da disturbi affettivi, più o meno gravi. Tutte ci siamo almeno una volta nella vita, messe in dubbio, sottovalutate, flagellate o messe sotto accuse. Tutte, almeno una volta nella vita siamo cadute nella trappola dello stashing, il mosting, il curving, il negging o il pigging. E tutte, probabilmente abbiamo allora pensato di avere qualcosa che non funzionasse.

Ah… se solo avessero condiviso con noi un manuale d’istruzione, un dizionario con ogni caso più disperato legato alla figura maschile, classificate dalla A alla Z!

Oggi come oggi incontrare l’anima gemella è sempre più difficile.

Il lavoro, i ritmi frenetici, l’età, il casino delle metropoli o al contrario la calma piatta della campagna, gli amici tutti accoppiati, e, dulcis in fondo, il boom dei social, di una realtà sempre più virtuale, sempre più “fitrata”, sempre più connessa in rete ma sconnessa del mondo e sicuramente lontana della realtà. Questi e molto altri fattori fanno si che oggi sempre più persone non si fidino più degli incontri reali, preferendo i primi contatti virtuali.

Così da poter osservare e spulciare quasi chirurgicamente la personalità della preda amorosa prima di lasciarci le penne (e il cuore). Ma cosa ci è successo davvero? Possibile che anni fa, quando internet era solo roba da fantascienza, fosse davvero tanto più semplice incontrare l’anima gemella? Possibile che le coppie che festeggiano i 40, 50 anni di matrimonio siano davvero in via d’estinzione?

Cosa ci è successo? Cosa hanno subito i nostri cuori di così terribile con l’aggiornamento 2.0?

Nulla di che. Ci hanno solo aperto gli occhi.

Sapere o non sapere? Questo è il dilemma che dilaga nelle coppie di oggi. La felicità, di coppia, andrebbe insegnata a scuola. A prescindere del genere e dell’età. Rendi felice l’altro, per essere felice anche tu stesso.

E all’adolscenza, andrebbe, perché no, rilasciato ad ognuno di noi un dizionario per imparare a riconoscere le relazioni tossiche, le personalità da cui stare alla larga.

Fantascienza? Non proprio. Scommettiamo che anche voi avete avuto a che fare ad almeno uno dei profili addetti a queste pericolosi “pratiche”?

Stashing: cos’è?

Niente foto su Facebook, né stories su Instagram. Perché uscire con la gente quando si può passare del tempo da soli? Perché rinchiuderci in qualche locale affollato quando possiamo stare io & te solo le coperte? Esclusività, simbiosi, complicità? No, probabilmente una doppia vita.

Il Mosting? Molto più frequente di quanto si pensi

Una conoscenza, i primi baci, una relazione sempre più consolidata. Progetti insieme, piani futuri. E poi? E poi tutto sparisce, come se fosse stato solo un sogno, una chimera, un’allucinazione forse? Questa si tratta invece di un’abile tecnica che consiste nello scomprarire totalmente, dopo aver condiviso molto e stabilito forti legami con una persona.

Mai stata vittime di Negging?

Un nomignolo tanto carino per una “pratica” subdola e annientante. Per “Negging” si intende “l’arte” di sminuire una persona, di minimizzare le sue qualità attrattive e fisiche con l’unico scopo di minare la sua autostima e rendersi, di conseguenza, indispensabile ai suoi occhi. Vi dice nulla?

Questo si chiama “Bird-boxing” e caratterizza tante, tantissime donne.

Quel “Paolo calcetto” che organizza ritrovi ad orari sempre più improbabili e quel “Marco lavoro” che si fa sempre più presente nello storico delle chiamate sul cellulare. Quelle riunioni fissate sempre all’ultimo e quegli appuntamenti dal fisioterapista che durano un po’ troppo tempo… Non è che non avete sospetti, ma forse preferite ignorarli.

Come capisci se piaci ad un uomo

L’era dei social ha portato tra le relazioni amorosi un nuovo comportamento: l’Instagranstanding.

Non lo conoscete? Eppure forse lo avete sperimentato senza nemmeno rendervene conto. Per Instagrandstanding si intende l’attenzione particolare nel pubblicare elementi mirati, contenuti creati ad hoc con lo scopo di piacere e sedurre una determinata persona. Selfie nei suoi luoghi del cuore, foto di libri a lui/lei particolarmente cari, oppure stories e foto legate ai suoi hobby preferiti. Il diventare social-mente un’altra persona, pur di portarsi a casa la vittoria.

Come capisci se piaci ad un uomo

Ma la palma a chi la diamo? Agli addetti dello Scrooging!

Ossia l’arte di uscire precipitamente di una relazione prima che quella diventi troppo impegnativa per il portafoglio. Quindi chiudere con il partner giusto in tepo prima di Natale, prima del compleanno, oppure prima di condividere con lui/lei un viaggio e altre uscite costose. Il nome di questa “patologia” è stata ovviamente ispirata a Scrooge, del famoso film “A Christmas Carol”. Tanto per rimanere in tema e clima natalizio…

Come capisci se piaci ad un uomo

Vi siete ritrovati? Se siete curiosi di approfondire oppure se volete mettere un nome su quelle stranezze di alcuni vostri ex, troverete un nome, un’etichetta per ogni comportamento ambiguo, pericoloso, sbagliato nel dizionario di AdottaUnRagazzo, l’app di incontri girl power.

Perché nonostante troppi pensano che il web, i social network e le nuove tecnologie abbiano la “colpa” dell’allontanare le persone, in reatà molto spesso potrebbe invece essere proprio il contrario.

Certo, le nove tecnologie vanno usate con la testa e con la giusta cautela. Certe volte però potrebbero esserci di grande aiuto. Proprio in questi giorni infatti impazza sul web la storia di una ragazza che scoprì il tradimento da parte del suo fidanzato, grazie al suo “Fitbit”, dispositivi a braccialetto che monitorano la frequenza cardiaca, la qualità del sonno e l’attività fisica. Avendo comprato il dispositivo sincronizzato con quello del partner per “allenarsi insieme”, questa ragazza ha scoperto, quasi per caso, che il picco dell’attività fisica del ragazzo fosse proprio quasi sempre nel cuore della notte…

Nuovo tecnologie e web sempre più amanti quindi di amori e relazioni puliti e senza filtro. Come lo vuole anche AdottaUnRagazzo, sito di incontri nato in Francia che punta sul “women power” e che riscuote un enorme successo grazia alla sua semplicità, la sua modernità, la sua freschezza e la sua ironia.

Fonte foto: Usplash

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp