Boucheron trasforma i cavi audio in preziosi gioielli

Gioielli dalla flessibilità ultracontemporanea. Il design? Si ispira ai cavi audio.

boucheron jack

Boucheron nato nel 1858 e primo gioielliere di Place Vendôme. Un percorso decisamente di lunga data per un marchio del lusso che ha fatto dei suoi gioielli, dei veri classici di domani, ovvero dei must che hanno il dono di rimanere attuali ed innovativi nel tempo.

E tutto ciò tenendo fede a quei tratti-elementi giocosi e audaci che riflettono lo stile del Marchio che fa parte di Kering, leader mondiale nel settore Luxury.

Ecco che ora laMaison di haute joaillerie lancia la collezione “Jack”, fatta di pezzi che segnano un nuovo capitolo nella storia di Boucheron.

Il concept? Un filo d’oro chiuso da una fibbia-gioiello, che può essere sia bracciale, sia collana e dona alla collezione che – nel design – si ispira ai cavi audio con una chiusura che cela la connessione assicurata da un jack, una flessibilità ultracontemporanea.

Il nuovo ciondolo Dodo

Né collana né bracciale, ma anzi entrambi contemporaneamente, Jack può essere combinato, allungato, collegato, accumulato e trasformato.

Con Jack tutto è possibile, a partire dalla libertà… perché la collezione può essere indossata in così tanti modi che il 2019 vedrà protagonista perché no anche l’idea di avvolgere i gioielli intorno alla testa, in perfetto tocco innovativo Boucheron!

Jack è disponibile in oro giallo o bianco, con o senza diamanti.

Fonte foto: Boucheron press office

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp