Antony Morato: nuova campagna dall’atmosfera urban

Si chiama All The Way Up ed è la seconda campagna social realizzata da Anotny Morato, dedicata alla collezione Fall-Winter 2019-20. In primo piano l'uomo metropolitano che indossa uno stile grintoso.

Antony Morato collezione invernale

La nuovissima campagna social firmata Antony Morato (la numero due per il brand) sceglie di raccontare la nuova collezione invernale ponendo in primissimo piano il mood assolutamente streetswear dell’uomo metropolitano proposto dal marchio.

Le immagini della campagna mostrano un uomo lontano dalle convenzioni sociali, un uomo libero di vivere la realtà urbana secondo un proprio stile, accompagnato anche da un volto che lascia trasparire un atteggiamento provocatorio.

Gli ostacoli che la routine qutidiana e l’ambiente esterno urbano si palesano sul cammino dell’individuo non rappresentano un limite per l’uomo Antony Morato, che sceglie di sfidare ogni blocco e ogni possibile avversità.

La vita quotidiana all’interno di una grande realtà metropolitana è lo sfondo della campagna social All The Way Up, che propone prospettive e inquadrature particolari, volte a slanciare le figure in primo piano, così da creare un netto contrasto con lo sfondo dell’immagine, in cui il look è sempre protagonista assoluto.

Rimanendo sempre in tema di contrasti, ecco che gli scatti catturano la contrapposizione tra naturale e artificiale: sono infatti presenti tanto gli elementi artificiali dati da cemento e acciaio, quanto quelli naturali come il cielo e le nuvole.

I capi che la campagna Antony Morato mette in evidenza sono urban style: pantaloni sportivi, felpe, giubbotti imbottiti, tutto è caratterizzato dai toni del grigio e del nero, che si mixano con colori più accesi come il giallo o il bianco.

A sottolineare il desiderio di contrapposizioni, anche i tessuti giocano un ruolo fondamentale: nylon, neoprene e cotoni spalmati convivono sui capi, arricchiti anche da dettagli moda che rendono unica una collezione uomo tutta da scoprire.

Fonte foto: Antony Morato

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp