Leonardo Da Vinci inedito voluto da Oscar Generale

Siccome quest’anno è il 500esimo anno dalla morte del genio di Leonardo perché non realizzare su pelle ed in misure reali “L’Ultima Cena”?

Questa l’idea di Oscar Generale, manager delle star, che ci racconta come è nata.

Come si descriverebbe in tre parole e perché? Mi ritengo una persona piena di idee creative e mi piace realizzarle sempre nella maniera migliore, quindi sono determinato e risoluto. Lavoro sodo. L’ ho sempre fatto. Questo mi ha portato a dei risultati, se pensiamo che sono partito dall’ Italia che neanche conoscevo bene l’ inglese e oggi faccio firmare grandi deals con gli attori più’ famosi e importanti a Hollywood. Ho una reputazione nel cinema mondiale perché produco almeno quattro film all’ anno e i miei clienti sono tutti soddisfatti delle strategie marketing che studio per loro e realizzo con loro.

Sappiamo che Lei e Francesco La Rosa vi siete incontrati per caso durante una vacanza molti anni fa e da allora avete collaborato insieme per un brand di accessori moda. Ma ci racconti brevemente com’è collaborare insieme a lui.  E’ vero, ho incontrato Francesco diversi anni fa in Sicilia quando ero lì in vacanza, mi è subito piaciuto ed abbiamo avuto subito un feeling incredibile. Francesco è un talento. Un vero artista. Crea delle vere opere d’ arte su pelle realizzandole con la tecnica del micro-carving con appositi coltellini e scalpelli. Gli ho fatto “intagliare” delle borse per il brand di lusso Aranyani, creando una “Limited Edition” che è andata subito sold out. Il simbolo Aranyani ha cinque linee realizzato in oro perchè rappresenta il lusso, le cinque linee rappresentano l’ aria, l’ acqua, la terra, il fuoco e l’ energia. E’ un brand ispirato alla natura che si affida a motivi storici e mestieri artigianali dell’ India, interpretati in un’ estetica contemporanea.  Francesco ha creato tutti pezzi unici,  creati con armoniosa maestria artistica.

GUARDA ANCHE: 4 invenzioni di Leonardo Da Vinci poco note

È molto interessante sperimentare sempre con materiali nuovi e, proposito di questo, le chiedo come è nato l’ultimo progetto di collaborazione tra voi e chi ha avuto l’idea? Aranyani è un marchio che seguo per le strategie marketing; Francesco La Rosa un artista che ho scoperto per caso e che sta crescendo giorno dopo giorno, è unico nel suo genere. Ho fatto iniziare una collaborazione tra Aranyani e Francesco facendo realizzare una “Limited Edition” poichè entrambi unici nei loro settori ed è stata un’ esplosione di successo tanto che tutti i pezzi prodotti e “intagliati” sono andati sold out, così, mi è venuta un’ idea: siccome quest’ anno è il 500esimo anno dalla morte del genio di Leonardo perchè non realizzare su pelle ed in misure reali “L’ Ultima Cena”? Uno sponsor e supporter di questa iniziativa è “Vicenza Pelli” che ci fornisce tutta la pelle in pannelli per realizzare l’ opera. La scelta delle pelli è molto importante: si punta su una qualità eccellente (tutta Made in Italy) e sulla perfezione assoluta per aver la miglior resa possibile. Per questo abbiamo scelto “Vicenza Pelli” che, avendo conosciuto Francesco, ha sposato l’ Artista in qualsiasi opera lui creerà. L’opera sarà, come ho detto in misure originali: 8,8 metri in lunghezza per 4,6 metri in altezza. Non esistendo naturalmente una pelle di queste dimensioni così grandi, dovendo ricreare le stesse identiche dimensioni dell’originale, l’opera dovrà essere composta  da più pannelli, ovvero telai realizzati in legno, con le rispettive pelli intelate e rimboccate su ogni pannello. Ogni pannello dovrà misurare 1,47 metri di lunghezza per 1,53 metri in altezza, ottenendo così 18 pannelli in totale, appesi uno accanto all’altro, 3 righe per 6 colonne, per un risultato, appunto, di 8,8 m in larghezza x 4,6 m in altezza. Sara’ un’ opera che farà parlare tutta la stampa mondiale. La prima esposizione sarà in India poi itinerante in tutto il mondo.

Oscar Generale
Che risonanza spera possa apportare la mostra itinerante all’opera stessa ed al vostro intervento? E’ un’ opera unica al mondo. Nessuno mai ha pensato di realizzarne una così e in dimensioni reali, quindi sono sicuro che avrà una risonanza mondiale.

C’è un qualche significato nascosto? L’ idea de “L’ Ultima Cena” mi è venuta un po’ per caso come ho spiegato poco fa, non ha nessun significato nascosto se non quella di mettere in risalto la bravura di Francesco La Rosa come artista vero.

Qualche piccola anticipazione sui tuoi progetti futuri. Ci sono due anticipazioni in due campi differenti: un film che inizierà in Autunno con un cast stellare tra cui Morgan Freeman, un’ altro nel campo dell’ alimentare con l’ abbinamento di un’ eccellenza italiana ad un volto Internazionale.

Fonte foto: Frigerio Press
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp