4 invenzioni di Leonardo Da Vinci poco note

Speciale 500° anniversario della morte di Leonardo Da Vinci: ecco quali invenzioni poco conosciute meritano di essere ricordate.

invenzioni leonardo da vinci

Leonardo da Vinci è uno degli inventori più prolifici della storia. Le sue scoperte continuano ad influenzare i nostri giorni, dall’elicottero al paracadute, passando per la barca a remi e alcune macchine tessili. Ma ci sono anche diverse invenzioni di Leonardo Da Vinci poco note al pubblico.

Le ricordiamo nel suo 500° anniversario di morte.

Le 4 invenzioni di Leonardo Da Vinci poco conosciute

  1. L’anemometro

Forse non tutti sanno che la passione di Leonardo da Vinci per il volo lo spinse ad architettare l’anemometro, strumento per la misurazione della velocità e della pressione del vento. In realtà, il dispositivo era il frutto di alcune variazioni fatte su un disegno già esistente, ideato da Leon Battista Alberti nel 1450, mentre il disegno di Da Vinci fu realizzato probabilmente tra il 1483 e il 1486.

  1. Il carro semovente

Il carro semovente è un’invenzione di Leonardo Da Vinci databile intorno al 1478. Prima che esistessero i veicoli a motore, lo scienziato progettò un mezzo di trasporto in grado di muoversi senza spinta. Per far sì che questo avvenisse, dovette fornire la macchina di un sofisticato sistema di ingranaggio ad accumulo elettrico. Gli storici, in seguito, dedussero che Da Vinci progettò questa sorta di “antenata dell’automobile moderna”, specificamente per uso teatrale.

  1. La muta subacquea

Mentre si trovava a Venezia nel 1500, Da Vinci progettò la muta subacquea per gli attacchi furtivi delle navi nemiche. La muta era dotata di una maschera a sacchetto da infilare sulla testa del sub. Attaccati alla maschera, attorno all’area del naso, c’erano due tubi di canna che servivano ad aumentare la resistenza in acqua. E dal momento che era un uomo molto attento, a cui non sfuggiva niente, Da Vinci incorporò alla muta anche un raccoglitore per … l’urina.

  1. Il tamburo meccanico

Il tamburo meccanico è una delle tante invenzioni di Leonardo Da Vinci realizzate dopo la sua morte. In parole povere, il progetto consisteva in un tamburo installato su di un carro, che si azionava sfruttando il movimento delle ruote. Il ritmo cambiava variando la posizione dei puntelli presenti sui rulli. Principalmente, il tamburo di Leonardo Da Vinci fu ideato a scopo di intrattenimento durante le parate militari.

GUARDA ANCHE:  5 musei da visitare almeno una volta nella vita

Fonte foto: Pixabay

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp