Carlos Amorales alla Fondazione Pini

La mostra, L'Ora Dannata, comprende un'installazione di dimensioni ambientali e silhouettes ad opera dell'artista messicano Carlos Amorales.

La mostra, intitolata L’Ora Dannata, comprende un’installazione di dimensioni ambientali, una scultura di carta e silhouettes ad opera dell’artista messicano Carlos Amorales.

Carlos Amorales fa sicuramente riferimento al proprio paese d’origine, il Messico, ma nello stesso tempo ci fa riflettere su tensioni attuali in tutto il mondo, e questiona la necessità di identificare l’origine dei nostri fantasmi e di riconoscerne la portata.

BLACK CLOUD

15.000 farfalle nere invadono gli ambienti della Fondazione già a partire dallo scalone d’ingresso. Le farfalle popolano gli spazi della Fondazione e sembrano volare leggere attraverso i muri e le pareti: sono connotate da un aspetto elegante ma anche spaventoso richiamando alla mente la paura della preda accerchiata da un famelico branco.

Carlos Amorales, Black Cloud, Fondazione Pini Ph. credit Andrea Rossetti
Carlos Amorales, Black Cloud, Fondazione Pini Ph. credit Andrea Rossetti
Carlos Amorales, Black Cloud, Fondazione Pini Ph. credit Andrea Rossetti

 

LIFE IN THE FOLDS

Questa scultura di carta rappresenta una foresta di sagome umane ed alberi spogli che racconta la violenza dell’uomo verso l’uomo; una violenza insita nel profondo e che può esplodere in modo ingiustificato. Il progetto comprende, tra l’altro, un video animato in cui, mentre assistiamo a una drammatica vicenda, vediamo anche le mani del burattinaio che muove i fili dei protagonisti: metafora dell’alterazione a cui la storia e le nostre azioni sono sottoposte, consapevoli o meno che ne siamo.

Carlos Amorales, Life in the folds, Fondazione Pini Ph. credit Andrea Rossetti

 

Dopo l’affluenza registrata in occasione della Milan Art Week, la mostra prosegue fino all’8 luglio 2019. Assolutamente da vedere!

Foto e video: ddl Studio

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp