Ivana Icardi si confessa: da Wanda, Mauro e Maradona fino alla moda

Intervista a Ivana Icardi, influencer da oltre 600 mila followers su Instagram e sorella del calciatore argentino dell'Inter Mauro Icardi e cognata di Wanda Nara, con cui i rapporti non sono più quelli di un tempo.

ivana icardi sorella mauro icardi cognata wanda nara

Ivana Icardi è la donna del momento. Mentre Mauro Icardi, il fratello calciatore dell’Inter non è ancora rientrato in gruppo da quando la società nerazzurra ha deciso di passare la fascia a Samir Handanovic, lei è a Milano per la settimana della moda.

Ivana è a tutti gli effetti un’influencer da ben oltre 630 mila follower su Instagram ed è diventata ancora più virale dopo alcune dichiarazioni nei confronti di sua cognata Wanda Nara, che anche in questa intervista non risparmia, né come amica, né come cognata e tantomeno come procuratore del fratello.

Ma non è tutto: Ivana non ha peli sulla lingua e parla apertamente anche di Diego Armando Maradona, mai tenero con l’attaccante argentino (soprattutto in relazione al rapporto con Maxi Lopez).

Calcio a parte, Ivana ci ha parlato della sua passione per la moda e del suo amore per Valentino, dei suoi sogni nel cassetto e dei suoi obiettivi personali, svelandoci anche un amore vero per l’Italia e naturalmente per la nostra cucina.

Chi è Ivana Icardi oltre ad essere la sorella di uno dei più grandi attaccanti del momento? Prima di tutto sono una ragazza con molti sogni, da sempre. Esattamente come mio fratello ho avuto un passato sportivo, ho fatto pallacanestro e giocato per la nazionale spagnola. Ho poi iniziato ad avere un rapporto più stretto con la moda, che mi ha portato a studiare all’università disegno di moda. Vorrei realizzare il mio sogno che è quello di avere il mio marchio di moda.

Dove hai studiato moda?  Qual è il tuo stile? Ho fatto la scuola di moda nelle Isole Canarie. Per quanto riguarda lo stile io sono molto classica, semplice, non amo particolarmente le cose stravaganti: le mie creazioni riflettono il mio modo di essere, quello di una ragazza semplice, non basica, ma semplice. Ciò che da tanti anni desidero è vivere il mondo della moda.

Ti piace lo stile italiano o preferisci altri tipi di stile? Mi piace molto la moda italiana. Per me il migliore stilista è Valentino.

Il mondo del fashion piange la scomparsa di Karl Lagerfeld. Tu cosa pensi della moda francese in relazione a quella italiana? La scomparsa di Karl Lagerfeld è certo una mancanza, perché lui è stato uno dei grandi geni della moda internazionale. Per fortuna ci sono anche tanti nuovi talenti – anche italiani – che possono arricchire il mondo della moda.

Come vive la tua famiglia questo momento della carriera di tuo fratello Mauro? Veramente è stato un duro colpo. Mio fratello ha lottato tanto per arrivare dove è arrivato e per noi come famiglia quello che sta accadendo adesso è una sofferenza. Lui è un ragazzo che merita il successo. Si tratta di una situazione difficile e profondamente triste perché vedere come lui viene criticato da tutti è brutto tanto per una mamma, quanto per un papà o una sorella.

Non vorrei essere indiscreto, ma puoi raccontarmi un po’ che rapporto hai con tua cognata Wanda Nara? Sono sincera, io inizialmente ho avuto una grande fiducia in lei, perché quando l’ho conosciuta siamo state per due anni legate da un rapporto di grande rispetto. Poi quando lei ha iniziato a mancare di rispetto a me, ho aperto gli occhi e mi sono fatta la mia idea su di lei. Io non ho voluto giudicarla in principio, ma poi ho fatto la mia valutazione sui suoi comportamenti. Si parla molto di gelosia tra fratello e sorella, tuttavia io non penso che lei mi abbia portato via mio fratello, ma le mie parole nascono da quello che io ho visto del suo comportamento (con me, con la mia famiglia e in generale). Sono dispiaciuta di non avere un rapporto così stretto con lei, che è la mamma dei miei nipoti. Io non vedo mio fratello da febbraio dello scorso anno.

Pensi che lei lo abbia un po’ isolato? Non si può proprio dire così. Lei è una persona molto intelligente e non penso che lei lo limiti in maniera diretta. Credo che quella di Wanda sia un po’ una strategia.

Pensi quindi che Wanda sia una brava manager? Penso che quello della manager non sia il suo lavoro. Non mi sembra che la sua sia una grande strategia perché una cosa sono le negoziazioni e un’altra è la mancanza di rispetto, in generale.

Secondo te Wanda Nara sta tutelando Mauro Icardi? Io credo di no. Penso che non si possa mescolare il gossip con il calcio. Certo il gossip è normale quando si è persone pubbliche, ma secondo me è sbagliato voler trovare sempre il modo di apparire e farsi vedere.

Andiamo in Argentina. Che effetto ti hanno fatto le dichiarazioni che ha fatto Maradona su tuo fratello? Ognuno è libero di avere la propria opinione. Lui parla male di mio fratello e certo non mi fa piacere quando si parla di mio fratello in questi termini.

Torniamo a te. Tu sei giovanissima, sei una millennials, che rapporto hai con i social media? Dopo aver patecipato al Grande Fratello ho avuto un approccio più intenso ai social media. Quello che però non mi piace è quando le persone iniziano a giudicare, parlando di questioni che non sanno. Spesso sui social è tutto un po’ esagerato. Mi piacciono i social perché per me sono uno strumento di lavoro, ma a volte me ne allontano perché mi fanno girare la testa. Spesso i commenti delle persone fanno emergere il male che c’è nella società e non mi piace. Ci sono tante persone che odiano e questo è brutto.

Se dovessi pensare a un posto in cui voler mettere radici, quale sceglieresti? Io ho vissuto in Argentina 7 anni, poi con la mia famiglia ci siamo trasferiti in Spagna quando io e mio fratello eravamo piccoli e lì ci ho vissuto per 13 anni. Posso dirti che le mie radici sono molto legate alle Isole Canarie. Il mio sogno però è sempre stato quello di vivere in Italia, mi piace molto la Toscana. Stare in Italia per me è bellissimo”.

Cosa c’è di italiano in te? Penso il carattere. Il mio essere una persona dal carattere forte, anche se io sento di essere un po’ il mix delle culture che ho vissuto e conosciuto.

Qual è il tuo piatto italiano preferito? Gli spaghetti con le vongole sono i migliori.

Torniamo alla moda: cos’è per te l’eleganza? Quando una donna è elegante? Per me una donna è elegante quando è se stessa, quando non si lascia influenzare da altri. Un esempio di eleganza è Juliana Awada, la moglie del presidente argentino. Mi piacerebbe avere il suo stile.

È uscito un libro di Gisele Bündchen in cui lei si racconta. Molti si chiedono come una bella donna come lei possa avere avuto difficoltà nel gestire il successo. Vale anche per te? Io credo che un po’ sia difficile da gestire il successo, anche se io non ho ancora guadagnato il successo come per esempio ha fatto mio fratello. Io credo che nulla nella vita sia facile, neanche fama, soldi e successo.

Quali sono i tuoi prossimi progetti? Mi piacerebbe molto fare la modella qui in Italia. Ho iniziato anche a sfruttare le mie capacità nei social e vorrei entrare un po’ nel mondo della moda a 360°.

Quali sono oggi le cose più importanti per te? Cosa conta nella vita? Per me è fondamentale essere una brava persona, una persona per bene. La famiglia è la cosa più importante, per questo io lotto per mio fratello.

Fonte foto: Instagram via Dorian Corporation

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp