Barbie in pizzeria? Mattel svela il progetto con Sorbillo

Presentata la Pizzeria di Barbie all'interno del ristorante Sorbillo di Milano. Intervista al Direttore Marketing di Mattel Italia

pizzeria barbie

Mattel ha presentato la Pizzeria di Barbie all’interno di un luogo sacro della pizza napoletano, il ristorante Sorbillo di Milano, dove grazie alla collaborazione con Gino Sorbillo, sarà possibile ordinare una pizza speciale dedicata proprio a questa iniziativa.

GUARDA ANCHE: Original Marines e Barbie: la collezione per le più piccoline

Abbiamo incontrato Andrea Ziella, Direttore Marketing di Mattel Italia, per parlare di questo nuovo progetto e delle nuove sfide che affronterà Barbie.

Andrea Ziella, Direttore Marketing di Mattel Italia
Andrea Ziella, Direttore Marketing di Mattel Italia

Qual è il messaggio che Mattel vuole lanciare con questa nuova Barbie? In questo momento la mission principale di Mattel è quella di dare la possibilità alle bambine di credere in se stesse. L’idea di fondo è che Barbie possa aiutarle ad avere maggiore fiducia in loro stesse, così che possano diventare un modello per il futuro. Come facciamo tutto questo? Semplicemente facendo credere ad ogni bambina che può essere tutto ciò che desidera. Un esempio è la Pizzeria di Barbie, ma l’abbiamo fatto anche ad inizio anno con il progetto che ha visto protagonista Sara Gama e che ci ha permesso di parlare del mondo del calcio femminile. L’abbiamo fatto anche con l’astronauta Samantha Cristoforetti. Vogliamo lanciare un messaggio che è quello di credere in se stessi ed avere fiducia nelle proprie capacità, ma soprattutto credere nei propri sogni, continuando a coltivarli.

Dove sarà disponibile la nuova Pizzeria di Barbie e in quali ristoranti Sorbillo? La pizzeria di Barbie sarà disponibile all’interno della grande distribuzione e nei giocattoli specialisti. Non sarà in vendita nei ristoranti, ma all’interno delle realtà che si occupano di giocattoli. Si tratta di un prodotto continuativo, che va ad aggiungersi a tutte le altre carriere di Barbie. La pizza, invece, sarà sempre all’interno del menù di tutti i ristoranti Sorbillo.

Sorbillo Barbie
Gino Sorbillo e sua figlia Ludovica

Più si va avanti e più le sfide crescono, ma voi di Mattel vi siete già portati avanti proponendo Barbie con varie fisicità, da quella un po’ più slim a quella più curvy. Adesso quale sarà la prossima sfida che vi presenta la società? Non è una questione di sfida imposta dalla società, ma il punto importante è che Barbie ci tiene ad adeguarsi alla società. Barbie vuole rappresentare la società, cosa che già da tempo avviene, anche con le diversità che esistono all’interno della società stessa. Per noi dunque non si tratta di una sfida, ma di voler essere coerenti con quella che è la società di oggi.

Seguite tutte le tematiche di attualità, basandovi anche su ciò che accade nel resto del  mondo? Sono temi che consideriamo, ma non li trattiamo all’interno del mondo del giocattolo.

Avete in Italia altre collaborazioni con player importanti come Sorbillo? Assolutamente sì. Quest’anno abbiamo la collaborazione con Fiat, con la nostra Barbie Fiat 500. Per il prossimo anno, che per Barbie è l’anno del sessantesimo anniversario, sono in previsione molte collaborazioni e molte attività che non posso ancora svelare, ma che a breve verranno alla luce.

Com’è essere il Direttore Marketing di Barbie Mattel? Si tratta di un lavoro appassionante. Per me è un piacere svolgere questo lavoro e ogni giorno, quando vado in ufficio, lo faccio con gioia e passione, rimanendo etrnamente bambino, un eterno Peter Pan.

fonte foto: Luisa Bianchi & Linda Kemp / Mattel Italia

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp