Test drive SsangYong Rexton: alla scoperta della spiaggia Gallina (Avola)

Alla scoperta di Spiagga Gallina. Una delle spiegge più belle della Sicilia, protetta da un vero e proprio percorso ad ostacoli.

SsangYong Rexton

La base strategica del nostro viaggio è Siracusa e da questo punto abbiamo visitato le spiagge più belle di questa meravigliosa Isola.

Alcune delle spiegge che abbiamo visitato sono più popolari, conosciute e affolate – come Fontane Bianche – altre meno famose e più tranquille. Alcuni lidi sono più facili da raggiungere e hanno ampi parcheggi, altre località balneari decisamente no, come nel caso di Avola, dove per raggiungere spiaggia Gallina, un vero e proprio paradiso della natura, è impossibile non andare a incastrarsi nell’unica vietta molto stretta e molto trafficata che porta all’unico piccolissimo parcheggio della spiaggia.

Una stradina molto stretta e ovviamente a doppio senso che, se incontri un auto o un camper davanti al tuo cammino, magari nel senso opposto, sei obbligato ad un eterno zig-zag fatto di manovre e retromarce folli in curva, e l’unica soluzione è ritornare indietro, facendo molta attenzione a non sacrificare la tua auto contro qualche muretto, per poi ricominciare tutto da capo e pregare… anche se non vogliamo scoraggiarvi, perché ne vale davvero la pena!

Fare manovre folli non è un problema con SsanYong Rexton

Noi a bordo della nostra SsangYong Rexton – un’auto lunga quasi 5 metri – abbiamo l’eterno vantaggio di essere circondati da sensori di prossimità che rendono le manovre, anche le più impossibili, semplici e rilassanti, anche grazie alla videocamera posteriore che trasmette sul display la visuale del veicolo… ma dobbiamo siamo sinceri, non si tratta comunque di una passeggiata per dilettanti, e di certo non vorremmo ritrovarci a bordo di un veicolo senza questi optional salva vita.

Dopo qualche tentativo, e con un po’ di fortuna e qualche manovra da premio Oscar, siamo riusciti a raggiungere il parcheggio e a goderci questa totale meraviglia.

Spiaggia Gallina Avola

Dobbiamo essere onesti, questa è la panoramica della spiaggia il mattino dopo alle 6.30, quando abbiamo capito che volevamo portare la nostra SsangYong Rexton fino in spiaggia per scattare delle foto senza bagnanti. Una soluzione che vi consigliamo vivamente di prendere in considerazione per raggiungere la spiaggia senza troppi ostacoli sul vostro cammino e godervi questo bellissimo panorama nel silenzio totale.

Spiaggia Gallina all’alba: un paradiso naturale ad Avola (Sicilia)

SsangYong Rexton

La spiaggia non è grandissima, ma non è nemmeno affollata, forse proprio grazie alla difficoltà di accesso. Gallina è una delle spiagge più rilassanti che abbiamo visitato, perché frequentata meno da bambini e più da adulti, giovani coppie e anziani. L’acqua è trasparente e il mare non è calmissimo come a Fontane Bianche, ma resta facilmente accessibile anche ai nuotatori poco esperti.

Si estende su una lunghezza di 500-600 metri e anche se è libera è molto pulita. Ci sono strutture organizzate per affittare ombrelloni, sdraio e lettini ma è difficile trovare posto, perché solitamente vengono prenotati giorni prima. Il consiglio è di contattare la struttura i giorni prima e prenotare tutto il necessario.

Cose da sapere prima di raggiungere Spiaggia Gallina

Portatevi il mangiare da casa. Sul posto ci sono 2-3 bagni organizzati, ma ovviamente i costi sono un po’ fuori mercato. Il parcheggio costa mediamente 5-10 euro per tutto il giorno e a quel prezzo potrete anche usufruire delle docce del bagno: 1 gettone per ogni persona in auto.

Noi ci siamo portati da mangiare da casa e per casa intendiamo Siracusa. Per tutto le nostre gite al mare ci siamo affidati alla maestria dell’Antica Salumeria da Cristina, specialista nella creazione di panini tipici imbottiti con prodotti del posto. L’Antica Salumeria da Cristina si trova in Viale Tunisi 73: provare per credere.

Cristina e Sabrina sono due signore gentilissime che sapranno consigliarvi il panino giusto in base ai vostri gusti e la vostra merenda per il mare sarà indimenticabile.

Possiamo portare il cane in spiaggia?

Trovare informazioni ufficiali è impossibile. Bisognerebbe andare a leggere i regolamenti comunali di ogni spiaggia, ma la scorciatoia d’oro è arrivare sul posto e verificare di persona se esistono cartelli con divieti particolari. All’accesso della spiaggia non abbiamo trovato nessun divieto e il nostro piccolo Marek è rimasto tutto il tempo con noi.

L’altra regola importante è il buon senso: non disturbare i vicini. Se ai vostri vicini non è gradita la presenza di un cane, sarebbe buona norma spostarsi. Fortunatamente il nostro Jack Russell nutre molte simpatie ed essendo molto silenzioso, non abbiamo avuto grandi problemi.

Vi lasciamo con un’altra foto di Gallina e con una piccola anticipazione sul prossimo articolo: vi parleremo di un’altra spiaggia da capogiro… e di uno dei borghi di mare più belli d’Italia!

SsangYong Rexton

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp