Quali occhiali per quale viso? Guida alla scelta

La scelta degli occhiali è sempre difficile: in questo articolo i nostri consigli per sceglierli in base alla forma del viso.

La percezione di un volto può essere modificata in maniera significativa dagli occhiali da vista che si indossano: proprio per questo motivo è fondamentale scegliere con la massima attenzione questi accessori, tenendo conto della forma del proprio viso. Tra le proposte di qualità di fielmann non è difficile individuare soluzioni di stile alla moda e in linea con i trend più recenti.

Gli occhiali migliori per chi ha il viso ovale

Deve ritenersi molto fortunato chi ha un viso ovale: questo tipo di conformazione, infatti, può essere considerato quello più armonico tra tutti gli altri, il che vuol dire che dà il via libera a un ampio assortimento di opzioni. Gli occhiali più adatti in questo caso sono di altezza media e di forma rettangolare, possibilmente con gli angoli stondati; da evitare, invece, l’altezza bassa. Il volto ovale si sviluppa soprattutto in senso verticale, ma questa peculiarità non pone vincoli particolari per lo spessore della montatura, che può essere più o meno notevole.

Qualche difficoltà in più si riscontra in presenza di un viso molto lungo, e quindi stretto: in questo caso lo sviluppo in altezza è ancora più evidente, e proprio per questa ragione non si può fare a meno di concentrarsi sulla larghezza degli occhiali. Nel caso in cui si punti su una montatura eccessivamente grande, il pericolo è quello di un effetto mosca. Il ricorso alle linee stondate è sempre una garanzia di successo, mentre è opportuno stare alla larga dalle forme squadrate: una faccia molto lunga, infatti, può ricordare un rettangolo, specialmente se gli zigomi non sono per nulla pronunciati, e di conseguenza è bene rimediare con degli elementi di morbidezza. Per un viso piccolo, c’è bisogno di una lente medio-alta con una montatura sottile per riempire lo spazio in verticale, mentre per un volto meno minuto si può azzardare anche una montatura abbastanza voluminosa.

Gli occhiali migliori per chi ha il viso tondo

Le montature evidenti e grosse devono essere messe al bando, invece, se si ha un faccione rotondo: in questa circostanza è consigliabile limitare anche le forme tondeggianti in generale, che avrebbero l’effetto di far sembrare il viso ancora più paffuto di quanto effettivamente non sia. Il traguardo da raggiungere è quello di un viso il più possibile sottile e allungato: se ne deduce che occorrono degli occhiali rettangolari o comunque con forme squadrate, possibilmente caratterizzati da punte accentuate e allungate. Se è vero che un volto tondo non è molto alto, è evidente che la lente deve essere medio-bassa, così da non “consumare” lo spazio delle guance.

Gli occhiali migliori per chi ha il viso quadrato

Il volto quadrato è, in molti casi, un incubo per le donne che vorrebbero delle forme più graziose: con l’aiuto degli occhiali, però, si può rimediare al problema, optando per modelli che ammorbidiscano il viso. Ovviamente, la montatura deve presentare degli elementi di rotondità, tali da rendere più dolce la mascella squadrata. Le forme tondeggianti devono essere dominanti sia sotto che sopra, mentre devono essere evitate le montature grosse e massicce, che fanno apparire i tratti della faccia ancora più duri. Non sempre, comunque, gli occhiali perfettamente rotondi costituiscono la soluzione più indicata: al di là del fatto che adesso sono molto in voga, rischiano di mettere in risalto i tratti squadrati per il contrasto che creano.

Con un viso a cuore, infine, si dovrebbero privilegiare gli occhiali a farfalla o a gatto, con le punte accentuate e senza specifici vincoli per lo spessore della montatura.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp